Visit Brescia svela la strategia 2024. Piano d’azione da 2 milioni di euro

Riflettori puntati sul consolidamento del turismo culturale, sulla scorta del lascito di “Capitale Italiana della Cultura” e un focus sul cicloturismo con un progetto di mappatura di siti e percorsi d’interesse. Visit Brescia, la Destination Management Organization che promuove il turismo di Brescia e della sua provincia, dopo il triennio appena trascorso segnato da incrementi e record turistici, presenta il programma di attività e linee strategiche previste per il 2024.

Il piano d’azione

Il piano d’azione del valore di 2 milioni di euro, stanziati grazie al supporto della Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Brescia e con il contributo del Comune di Brescia, è finalizzato a mantenere alto il gradimento riscosso dal territorio portando, con le attività svolte, ad una conoscenza sempre maggiore della “destinazione Brescia”, aumentando ulteriormente la quota di visitatori in arrivo e operando nella direzione di percorsi strategici di destagionalizzazione dei flussi, a benefico del comparto turistico e di tutta la filiera allargata.

Gli obiettivi

Gli obiettivi perseguiti puntano ad efficientare le performance di settore, supportando la filiera turistica bresciana, a incentivare il numero di arrivi e di presenze e a incrementare l’appeal turistico della provincia di Brescia e dei suoi brand territoriali nell’immaginario collettivo italiano e internazionale.

Tra i punti anche quello di modulare l’offerta per soddisfare le nuove o diverse aspettative dei turisti, ispirare ed attrarre i potenziali turisti, valorizzando il made in Italy e le eccellenze artigiane ed enogastronomiche, incentivando lo shopping del turista a beneficio dell’indotto locale.

Si lavorerà anche per perfezionare l’organizzazione, la comunicazione e la distribuzione dei prodotti turistici del territorio attraverso piani di destination marketing e azioni di promo-commercializzazione, per acquisire e mantenere un vantaggio competitivo sostenibile rispetto alle destinazioni competitor.

Tra gli obiettivi quello di creare reti e sinergie continuative nella filiera turistica attraverso azioni partecipate di coinvolgimento degli attori per offrire un prodotto turistico completo e incoraggiando così una promozione coordinata del territorio. Si punta a potenziare la distribuzione del prodotto turistico favorendo l’incontro tra la domanda e l’offerta, ad accompagnare le imprese nel processo di acquisizione delle competenze digitali necessarie per rimanere competitivi in un settore ad elevato tasso di innovazione e che rivestono un ruolo sempre più rilevante nel processo di ispirazione, prenotazione e ricerca di informazioni da parte dei turisti in Italia e nel mondo.

Le azioni 2024 in numeri

Numeri alla mano le azioni del 2024 prevedono:  22 workshop in Italia e all’estero; 10 educational tour con operatori italiani ed esteri; 10 fiere in rappresentanza di tutto il territorio in Italia e all’estero; 4 presentazioni pubbliche rivolte ad operatori, opinion leader e media; 3 giornate di formazione per operatori turistici bresciani; 2 report di marketing intelligence; 1 piano di destination marketing; 11 press trip e assistenze con giornalisti italiani ed esteri; 2 campagne multicanale di prodotto multilingua.

Tra i punti anche la creazione di contenuti audiovisivi e materiale informativo multilingua, a fini promozionali; il potenziamento dell’attività di web & social media marketing e advertising per raggiungere sempre più turisti europei ed extraeuropei. E’ previsto il lancio del nuovo sito web.

Nell’ottica di intercettare sempre più potenziali turisti e target, nel 2023 Visit Brescia ha aperto il proprio canale Tik Tok, unica realtà turistica della provincia a veicolare contenuti sulla piattaforma, qualificatasi presto tra le più seguite in Italia nella categoria turismo.

I progetti speciali

Oltre al calendario di fiere ed eventi di promo-commercializzazione turistica culturale, enogastronomica, sport e outdoor, wellness, shopping in collaborazione col Distretto Urbano del Commercio – Duc Brescia in Italia e all’estero, nel 2024 saranno realizzati alcuni progetti speciali, tra cui “Una provincia Capitale! Rilancio del turismo culturale 2024”, forte dell’esperienza maturata con Capitale Italiana della Cultura 2023, il progetto ha l’obiettivo di valorizzare il turismo culturale di tutta la provincia di Brescia. Le previsioni sono di agire sul mercato italiano ed europeo di prossimità, valorizzando i principali eventi-attrazione del 2024 grazie a campagne di comunicazione multicanale.

Meet Brescia excellence 2024”, per la stagione turistica 2024 si stima che il turista sarà propenso a premiare maggiormente le destinazioni di lungo raggio rispetto al triennio 2020-2023. Per questo, dopo aver avviato un dialogo con i due maggiori mercati alto spendenti al mondo (Nord America e Medioriente) nel 2024 Visit Brescia mirerà ad aumentare la quota di flussi turistici provenienti dalle aree predette, tramite workshop, educational tour con operatori, presentazioni pubbliche a operatori, opinion leader, media, fiere in rappresentanza di tutto il territorio; press trip; campagne multicanale di prodotto multilingua.

Bilni – Borsa Internazionale dei Laghi del Nord Italia

Visit Brescia parteciperà alla terza edizione della “Borsa Internazionale dei Laghi del Nord Italia”, il principale evento trade di promozione dell’offerta turistica lacuale dei laghi del Nord Italia che ha consentito l’incontro tra oltre 1.400 buyer da Europa e Paesi extraeuropei e oltre 4.000 seller. Dopo il successo delle edizioni 2022 (Desenzano del Garda) e 2023 (Verbania/Stresa), organizzate rispettivamente da Visit Brescia e Fedora, la prossima edizione si svolgerà sul lago di Como a marzo 2024.

Il cicloturismo

Parallelamente alla promozione dell’intera gamma di attività sportive e all’aria aperta, nel 2024 Visit Brescia avvierà un importante progetto di mappatura e promozione di tutti gli itinerari e sentieri cicloturistici della città e della provincia, percorribili nelle diverse stagioni dell’anno. L’azione sarà condotta in sinergia con enti, consorzi e Dmo delle diverse aree della provincia e utilizzerà app digitali per la navigazione e la pianificazione di percorsi tra le quali Komoot e Garmin Connect.

L’analisi dei dati

Nel 2024 Visit Brescia aumenta l’attività di commissione di report utili agli operatori della filiera turistica. Le informazioni raccolte si candidano a divenire un’ideale bussola per la comprensione in tempo reale dei fenomeni turistici, permettendo agli attori della filiera di indirizzare energie e risorse. Saranno considerati i dati sui sentiment e i livelli di gradimento suscitati dal territorio e dai suoi prodotti, le motivazioni di viaggio, le abitudini di consumo dei turisti che visitano il territorio.

Il progetto della Camera di Commercio

“Siamo molto soddisfatti dei risultati conseguiti nel settore del turismo nel 2023, anno che ha visto Brescia, unitamente a Bergamo, capitale italiana della cultura – commenta il presidente della Camera di Commercio, Roberto Saccone -. Tali risultati sono stati raggiunti anche grazie all’impegno e alla qualità del lavoro svolto da Visit Brescia. Bisogna ora operare per il loro consolidamento e per un ulteriore salto di qualità che dipende dalla capacità di mettere a fattore comune le eccellenze e i brand del territorio, creando, in particolare, le condizioni per il coinvolgimento dei competenti soggetti, pubblici e privati, affinché si possa lavorare ad una efficace e condivisa governance territoriale. La Camera di Commercio, sotto questo profilo, ha avviato un progetto, sul quale ha coinvolto gli stakeholders del settore, con l’intento di raggiungere questo obiettivo strategico”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti