I nuovi modelli di viaggio delle famiglie

Il post Covid ha segnato le abitudini di viaggio delle famiglie. Iniziano a scemare le tendenze legate alla pandemia e a cristallizzarsi quelle nuove. Il periodo ormai superato ha fatto nascere la necessità di recuperare il tempo perduto, ma ora questa non è più la ragione principale per viaggiare.  Ora la semplice ricerca di tempo da trascorrere con la famiglia attraverso esperienze di viaggio più significative e in gruppi più piccoli è diventata prevalente nelle prenotazioni delle famiglie quest’anno, e i fornitori prevedono che questi comportamenti cresceranno nel 2024.

Le analisi sul target

Secondo un’indagine di Deloitte sui viaggi per le vacanze del 2023, i viaggi motivati dal tempo perso durante la pandemia sono scesi di sette punti tra l’estate e l’inizio della stagione dei viaggi per le vacanze, il giorno del Ringraziamento, passando dal 19% degli intervistati al 12%. Nel frattempo, lo studio 2023 della Family Travel Association ha rilevato che tra i nonni intervistati, la motivazione principale per intraprendere un viaggio multigenerazionale è che si tratta di un ottimo modo per legare come famiglia (76%), seguito dal piacere di trascorrere del tempo prolungato con i nipoti (63%). L’82% degli intervistati ha dichiarato che i viaggi avvicinano la famiglia.

Nuovi modelli di viaggio

Con l’affermarsi di queste motivazioni, sono nati anche nuovi modelli di viaggio per la famiglia. “Vedo molti ragazzi che si diplomano, i loro genitori stanno per diventare nidi vuoti e quindi una famiglia di quattro o sei persone vuole un gruppo piccolo e riservato perché pensa che questa sia la sua ultima possibilità di fare queste esperienze – ha dichiarato Christina Turrini, consulente di Frosch Travel con sede a Larkspur, in California -. Vogliono far durare questi ricordi prima che i figli vadano al college”. Il tempo trascorso con i propri cari è stato il principale motivo di viaggio nell’indagine Deloitte, passando dal 47% durante l’estate al 58% alla fine di settembre. I viaggi celebrativi – viaggi incentrati su compleanni, lauree e altri traguardi – sono in aumento tra i clienti di Tauck. “Stiamo assistendo a un numero crescente di famiglie che utilizzano i nostri viaggi Tauck Bridges per celebrare momenti importanti e festeggiamenti, come compleanni importanti e lauree”, ha dichiarato Julia O’Brien, vicepresidente del marketing di Tauck.

Gruppi più piccoli

Secondo i consulenti, i viaggi in piccoli gruppi con i membri più stretti della famiglia sono più diffusi nelle prenotazioni del 2023, in quanto offrono esperienze più intime di legame familiare rispetto a quelle che potrebbero offrire i grandi gruppi familiari. Anche i viaggi tra un genitore o un nonno e il figlio o i figli, giovani o adulti, sono sempre più popolari. Lo specialista di yacht di lusso e viaggi personalizzati Pelorus ha notato che gli interessi dei bambini sono in primo piano quando si tratta di pianificare viaggi di famiglia, più che negli anni precedenti. Di conseguenza, l’istruzione, l’avventura e le esperienze di viaggio più consapevoli sono al centro di questi viaggi. Crescono anche i viaggi per chi desidera imparare nuove abilità – o aggiornarsi – durante i viaggi, attraverso esperienze come il karate con un maestro di arti marziali in Giappone, così come i safari multigenerazionali.

Iper-personalizzazione per grandi gruppi

Nonostante il maggiore interesse per i viaggi con le famiglie più piccole, i gruppi familiari numerosi e multigenerazionali, che hanno registrato un boom dopo l’abolizione delle restrizioni di viaggio legate a Covid lo scorso anno, continuano a essere popolari. E questi gruppi più grandi stanno dando origine alla nuova tendenza dell’iper-personalizzazione dei gruppi. Geordie Mackay-Lewis, cofondatore di Pelorus, prevede che nel 2024 si farà di più per soddisfare le esigenze e gli interessi di tutti nei viaggi di gruppo di grandi dimensioni, dai più giovani ai più anziani.

Il sondaggio di Accor

Da un sondaggio condotto da One Poll per conto del marchio alberghiero Accor Novotel, che ha coinvolto mille bambini tra i 6 ed i 16 anni, emerge che la maggior parte degli intervistati ha in programma una vacanza in Europa nel 2024. La Germania è la destinazione preferita dal 30% dei genitori intervistati, seguita dall’Italia (23%) e dalla Spagna (20%). Anche i bambini preferiscono la Spagna (20%), mentre Germania e Italia sono al terzo posto con il 17% ciascuna. Il 53% dei genitori e il 54% dei bambini intervistati preferiscono un hotel o un resort come alloggio. Seguono gli appartamenti con il 30% dei genitori e il 26% dei bambini. Le caratteristiche preferite dai genitori per le loro vacanze sono la vicinanza alla spiaggia, la piscina e le camere speciali per famiglie. I bambini desiderano anche un’area giochi (31%) e un club per bambini (23%). La famiglia e gli amici sono i compagni di vacanza preferiti dai bambini. Il 78% vorrebbe viaggiare con i genitori, mentre i fratelli e le sorelle sono i benvenuti per il 40% dei bambini. Gli amici sono preferiti dal 30% e il 19% vorrebbe portare con sé i nonni. Le attività preferite sono i parchi acquatici, gli sport acquatici e le nuove amicizie. Il 40% dei bambini e il 50% degli adulti desidera che in vacanza si mangi bene.

Tags: , , , , , , ,

Potrebbe interessarti