Mauritius, un autentico mix di culture



Archiviate le festività, le occasioni celebrative continuano a Mauritius. Domani sarà il giorno del Thaipoosam Cavadee in onore del dio Muruga: in questa occasione i fedeli portano al tempio il Cavadee, un arco ricoperto di fiori e il latte sacro. Il 1° febbraio, ricorre un’altra giornata importante, ovvero la Commemorazione dell'abolizione della schiavitù. Segue quindi il Capodanno cinese, che quest’anno sarà il 10 febbraio. Viene celebrato in tutta l'isola, ma i festeggiamenti più grandi si svolgono nella Chinatown della capitale Port Louis. Negli anni '40, un gran numero di immigrati cinesi (oggi costituiscono il 3% della popolazione) arrivarono a Mauritius per aprire attività commerciali e si stabilirono nell'area della Royal Road, nel centro della città, dando vita a una delle Chinatown più antiche di tutta l'Africa.