“Decreto anziani”, stanziati 5 milioni di euro per il silver tourism

Cinque milioni di euro per il turismo del benessere e il turismo lento per gli over 65. Li stanzia il decreto legislativo “Disposizioni in materia di politiche in favore delle persone anziane” approvato oggi in Consiglio dei ministri.

La norma è orientata alla tutela dei livelli essenziali delle prestazioni sociali e la salute psicofisica e a favorire il turismo del benessere e il turismo lento e sostenibile per le persone anziane.

Nello specifico, l’articolo promuove la stipula di convenzioni tra le residenze sanitarie assistenziali (Rsa) e le strutture ricettive, termali, balneari, agrituristiche e i parchi tematici, al fine di assicurare, a prezzi vantaggiosi, la fruizione delle mete turistiche alle persone anziane, anche nei giorni infrasettimanali e nei periodi di bassa stagione.

Tra gli altri obiettivi: la realizzazione a prezzi vantaggiosi di soggiorni di lungo periodo nelle strutture ricettive situate in prossimità dei luoghi legati al turismo del benessere e alla cura della persona in favore di persone anziane autosufficienti; l’elaborazione di programmi di “turismo intergenerazionale” che consentano la partecipazione di giovani che accompagnino le persone anziane beneficiarie del punto precedente; la promozione di iniziative volte a favorire la socializzazione tra persone anziane autosufficienti anche mediante lo svolgimento di attività ricreative e di cicloturismo leggero; l’elaborazione di programmi finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche presso le strutture ricettive, termali e balneari, favorendone l’accessibilità e la fruizione; l’adozione, congiuntamente al ministero della Cultura, di concerto col ministero della Salute e previo parere in sede di Conferenza unificata, di misure atte a garantire l’accessibilità turistico-culturale negli istituti e nei luoghi della cultura delle persone anziane e, in genere, di quelle non autosufficienti.

“Non posso che esprimere la mia piena soddisfazione per le risorse liberate e per l’impegno del ministero – dichiara il ministro del Turismo Daniela Santanchè – in relazione non soltanto a un importante segmento della nostra offerta turistica, ma anche per sostenere un mercato, quello dei turisti over 65, che in Italia nel 2022 ha prodotto 7,8 milioni di viaggi su un totale di 55 milioni e che rappresenta una leva strategica per l’ecosistema turistico, pure in ottica di destagionalizzazione, considerando che i flussi si concentrano per quasi la metà in primavera”.

Tags:

Potrebbe interessarti