EDITORIA - EVENTI - SERVIZI DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE
L’obiettivo di limehome: 20mila appartamenti in cinque anni

La crescita di limehome, che opera nell’offerta di appartamenti dal design innovativo e gestiti con processi completamente digitalizzati, è proseguita anche nel 2023. Lo scorso anno l’azienda ha aumentato il proprio portfolio, raggiungendo un totale di 6.000 appartamenti e ha avviato le operazioni in quattro nuovi mercati, tra cui l’Italia.

Grazie all’efficiente modello operativo e alla flessibilità come partner, la società con sede a Monaco ha raggiunto una crescita considerevole – fa presente una nota della azienda -, ampliando ulteriormente la presenza sul mercato e consolidando il proprio ruolo nel settore immobiliare.

La formula di limehome

Gli appartamenti limehome sono gestiti come hotel di alta fascia e sono progettati da interior designer specializzati nel mondo dell’hospitality. Con sistemi di accesso completamente digitali, offrono agli ospiti molto più spazio di quello offerto da una camera
d’albergo, ma in una fascia di prezzo più accessibile e con un ambiente che fa sentire più a casa che in un hotel.

Oltre alla Germania, limehome continua a crescere anche in altri Paesi europei di primaria importanza. Le nuove location in Italia, Grecia, Portogallo e Spagna hanno rappresentato un terzo delle nuove unità sottoscritte nel 2023.

La crescita in Italia

In Italia in particolare limehome ha annunciato lo sbarco a Milano e Roma, oltre a località mediterranee come Salerno e Costiera Amalfitana, che saranno però operative dal 2025. Ha, inoltre, ampliato le unità nei Paesi Bassi, aggiungendo di recente tre nuovi progetti ad Amsterdam.

La presenza europea di limehome continuerà a crescere: il 40% degli appartamenti contrattualizzati nel 2023 è situato al di fuori della Germania. La crescente presenza nelle principali destinazioni turistiche come Roma, Madrid, Lisbona, Atene e Amsterdam dimostra la forte
domanda per questo tipo di offerta in tutta Europa.

La presenza in Germania

Per limehome la Germania continua a essere il mercato più forte: nel 2023 ha firmato contratti per circa 1.700 nuovi appartamenti nel Paese, che rappresentano circa il 60% del portfolio, per un totale di 3.700 appartamenti. Poco prima della fine dell’anno, limehome ha firmato un nuovo importante progetto da 130 appartamenti nella zona di Klosterstraße di Berlino. Il che conferma ancora una volta il successo del modello di business digitale di limehome, che può essere applicato anche agli hotel tradizionali. Altri importanti progetti del 2023 sono stati sviluppati a Stoccarda e a Brema.

Revenue raddoppiate nel 2023

La crescita del fatturato di limehome sottolinea il continuo successo e la resilienza del modello di business. L’azienda ha raddoppiato nuovamente le entrate nel 2023, dopo la forte crescita del periodo 2020-2022, ed è sempre più vicina al traguardo dei 100 milioni.
Una volta completati, gli appartamenti sottoscritti nel 2023 produrranno un fatturato aggiuntivo di circa 120 milioni di euro.

L’azienda sta espandendo in modo significativo il proprio organico. Ha assunto 126 nuovi dipendenti. In tutta Europa sono ora operativi 266 limehomies, provenienti da 42 Paesi.

L’obiettivo dell’azienda

Josef Vollmayr, co-founder e co-ceo di limehome, ha una visione positiva dello sviluppo aziendale: “Il 2023 è stato un anno pieno di sfide, ma anche di forte crescita per limehome. La nostra capacità di espanderci in un ambiente difficile rimanendo redditizi è un chiaro segno della nostra forza e innovazione. Sono orgoglioso del nostro team e di ciò che abbiamo realizzato insieme. Nel 2024 siamo in una posizione ideale per rafforzare ulteriormente la nostra posizione di leader di mercato ed espanderci in nuovi mercati. A lungo termine, vogliamo offrire i servizi di limehome in tutta Europa e oltre. Entro i prossimi cinque anni, vogliamo portare la nostra offerta a 20.000 appartamenti“.

L’ingresso nel mercato Italia

“L’ingresso di limehome nel mercato italiano è stato accolto molto positivamente dal settore e dal cliente finale, ovvero i viaggiatori business e leisure – ha commentato Alessandro Giuffrè, country manager Italia di limehome -. Il patrimonio immobiliare in Italia si presta in modo particolare alla riqualificazione e alla riconversione degli spazi e ci sono molte destinazioni secondarie con potenziali inespressi – due punti sicuramente di forza per limehome; abbiamo infatti già diverse trattative aperte per arricchire il portfolio nel nostro Paese”.

Il concept dei “digital apartment”

La domanda per concept alternativi di utilizzo di spazi commerciali sfitti o non redditizi continua a crescere. Come partner flessibile, limehome può gestire conversioni di spazi, progetti a uso misto e progetti con singolo inquilino. Quasi la metà degli appartamenti limehome è ora attribuibile a progetti di conversione.

Il 35% dei nuovi progetti nel 2023 è riconducibile a partnership già in essere. Il concept dei “digital apartment” continua a godere di una crescente popolarità tra coloro che viaggiano per motivi lavorativi o turistici.

Nel 2023 le location limehome hanno registrato un tasso di occupazione medio del 90%. Nel 2024 prevede di affermare la propria offerta in mercati come il Regno Unito e la Francia e di delineare attivamente il previsto consolidamento del settore attraverso l’acquisizione di altri operatori.

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato