Bit alle porte: tre giornate di networking e convegni

Bit Milano 2024 si conferma anche quest’anno “the place to be”, un appuntamento di inizio stagione da non perdere per tutti gli operatori del settore. Il tradizionale appuntamento milanese di febbraio accende i riflettori sul travel tra proposte classiche e creative in Italia e nel mondo. Articolato, come sempre il programma convegnistico, che affronta con gli stakeholder tutti i principali asset del settore.

Appuntamento all’Allianz MiCo

Dal 4 al 6 febbraio, l’Allianz MiCo ospita una tre giorni di eventi per scoprire le tendenze più recenti del turismo, con un focus su sostenibilità, consapevolezza, personalizzazione e tecnologia. Le tre aree tematiche della manifestazione – Leisure, BeTech e Mice Village – sono pensate per mettere in risalto le proposte degli espositori italiani e internazionali mettendo in luce mete affascinanti, servizi innovativi, nuove proposte e opportunità. L’obiettivo è offrire una visione completa e approfondita sulle principali richieste del settore, sempre più consapevole e reattivo alle esigenze dei viaggiatori. Il ventaglio di destinazioni e proposte è ampio, con soluzioni più mainstream fino a opzioni esperienziali e personalizzate, con particolare attenzione al turismo slow ed eco-friendly.

Fitto, articolato e di ampio respiro su tutte le tematiche calde del travel il programma convegnistico ideato e curato dalle giornaliste di Guida Viaggi. Qui l’elenco completo.

I convegni di lunedì 5 febbraio

• Lunedì 5 febbraio ore 10.30
Wanderlust: il futuro del turismo è oggi
Sostenibile, consapevole, personalizzato. E al tempo stesso per tutti, accessibile e transgenerazionale. Verso mete classiche, luoghi remoti e fin nello spazio. Fai da te e intermediato. O, piuttosto, domineranno le tecnologie immersive? Stakeholder a confronto sugli scenari e le tendenze dei prossimi anni tra transportation e hospitality, leisure e corporate e, soprattutto, piacere di viaggiare.

• Lunedì 5 febbraio ore 11
Il ruolo dell’intelligenza artificiale nei viaggi: dall’ispirazione alla prenotazione 
Non più soltanto consigli sulla destinazione per ispirare la partenza, l’intelligenza artificiale può reindirizzare verso le esperienze in loco e agire da ponte tra i suggerimenti e il click che consente di prenotare. Grazie ai software generativi sono già in uso dei motori di prenotazione viaggi, ma i campi di applicazione sono diversi, la scelta delle tecnologie non è semplice e occorre aver chiaro l’obiettivo aziendale.

• Lunedì 5 febbraio ore 12
Aviation tra picchi di domanda, pricing e offerta sotto stress. Come fare quadrare il cerchio?
Con una pressione oltre le aspettative, l’aviazione sta affrontando sfide senza precedenti. Il repentino cambiamento nelle dinamiche di mercato, il ripristino progressivo delle rotte, la gestione della capacità, il personale, l’obiettivo Net Zero 2050 e i ritardi nella consegna dei nuovi velivoli hanno generato inediti scenari di concorrenza e forti oscillazioni nei prezzi dei biglietti. Come superare questa fase complessa e garantire al settore un futuro prospero?

• Lunedì 5 febbraio ore 12
Il futuro del trasporto aereo, ferroviario e crocieristico nella vision di costruttori e associazioni
Come saranno gli aeromobili, i treni e le navi del futuro? Sicuramente tecnologici e all’avanguardia, ma anche sostenibili. Quali altri requisiti dovranno soddisfare nel medio e lungo termine?

• Lunedì 5 febbraio ore 12.30
Tour operator oltre i ricavi: entra in gioco il valore sociale delle aziende 
Tra i fondamentali di un’azienda non c’è soltanto il conseguimento della ricchezza finanziaria. Gli analisti misurano anche il livello di sostenibilità, la responsabilità d’impresa e il rapporto umano dei business model. Per essere un’azienda attrattiva occorre esprimere modelli nuovi e saper valorizzare le persone.

• Lunedì 5 febbraio ore 13.30
Overtourism, il ritorno: le strategie per evitare gli affollamenti


Agire sulle dinamiche che contribuiscono a plasmare le scelte e fare cultura del viaggio in Italia e all’estero. Per tour operator, hospitality e territori la sfida è distribuire e destagionalizzare la pressione della domanda. Importante è anche sviluppare con le destinazioni progetti in grado di (ri)strutturare l’offerta in un ottica di sostenibilità a tutto tondo per gestire i flussi e non ricadere negli errori del passato.

• Lunedì 5 febbraio ore 13.30
Hotel: automazione, Ai e consulenza umana 
Le catene alberghiere mirano all’automazione per velocizzare i processi e contenere i costi. Ma fino a che punto ci si può spingere nell’utilizzo di tecnologia, intelligenza artificiale e robotica e come conciliare questo trend con la presenza e l’empatia dell’essere umano?

• Lunedì 5 febbraio ore 15
Competenze, tool e strumenti statistici per il travel manager
Redigere una policy e mantenerla aggiornata è solo il primo passo. Poi c’è il viaggio, con la compliance in equilibrio precario e tutti gli imprevisti e i potenziali rischi correlati. In uno scenario in cui il saving confligge con l’aumento dei prezzi di transportation e hospitality, non sempre il travel manager è in grado di controllare quanto vorrebbe. Soft skill, negoziazione, tecnologia, competenze statistiche e di analisi e strumenti di calcolo possono fare quadrare i conti.

• Lunedì 5 febbraio ore 15.00
Voli, treni e hotel: i viaggi delle Pmi nel 2024 
Il business travel è ripartito, ma i costi dei servizi sono aumentati a fronte di un volume di transazioni più ridotto rispetto al passato. Si è modificata anche la fisionomia della “popolazione” che viaggia per lavoro. Budget, qualità dei servizi e sicurezza restano in cima alle scelte. Ecco come e dove viaggeranno le Pmi italiane nel 2024.

• Lunedì 5 febbraio ore 16.30
Mice e Ai, sinergia tra intelligenze per realizzare e comunicare gli eventi
Efficienza, sicurezza, profilazione, analisi dei dati e molto altro. L’integrazione dell’intelligenza artificiale nel mondo dei congressi e degli eventi offre indiscutibili vantaggi, rendendo l’esperienza dei partecipanti più coinvolgente e interattiva e aprendo scenari innovativi. Senza dimenticare, però, che il successo nasce dall’empatia e dalla creatività dell’elemento umano alla consolle della tecnologia.

• Lunedì 5 febbraio ore 16.30
La nuova mission delle crociere passa dalla tutela ambientale 
Il comparto travel & tourism è responsabile di circa il 10% delle emissioni globali e, senza un cambio di direzione, queste saranno destinate ad aumentare del 5% annuo. Le società di navigazione si sono già mosse per avviare una trasformazione sostenibile. A che punto siamo, come incidono le iniziative sulle politiche di prezzo e come si guidano i consumatori verso scelte più consapevoli.

I convegni di martedì 6 febbraio

• Martedì 6 febbraio ore 10.30
Enogastronomia tra eccellenze, digitalizzazione e creatività

Narrare territori, culture e comunità attraverso i sapori unici delle tradizioni. Ispirazione per cluster sempre più ampi e diversificati, vino e cibo rappresentano un pilastro economico in rapido sviluppo. Per mantenere il presidio del mercato esperienziale e battere la concorrenza servono strategie e tool innovativi per raggiungere e coinvolgere i viaggiatori, soprattutto internazionali, e prodotti turistici qualitativi, completi e personalizzati.

• Martedì 6 febbraio ore 12
Viaggi d’affari mai più senza bleisure
Molte trasferte di lavoro si sono trasformate, e ancor più si trasformeranno, in viaggi con estensione leisure. Una miniera d’oro soprattutto per le destinazioni un tempo solo business e per gli hotel, ma questa tendenza ha ancora dei punti deboli a livello organizzativo, a partire dal gradimento in azienda, dal posizionamento nelle travel policy e dall’aspetto assicurativo.

• Martedì 6 febbraio ore 12
Il ruolo di ChatGpt e dei software generativi nel travel 
Secondo Euromonitor International tra cinque anni assisteremo a un boom di utilizzo di strumenti di intelligenza artificiale come ChatGPT da parte dei viaggiatori. L’industria del travel si sta già adattando, con in prima fila big player del calibro di Expedia, Kayak e TripAdvisor. Come impatterà questo fenomeno sul lavoro degli operatori e quali implicazioni potrà avere dal punto di vista della privacy?

• Martedì 6 febbraio ore 13.30
Natura e turismo, la cultura dell’ambiente per una vacanza di valore e benessere
Il viaggio “detox”. In Italia e nel mondo, apprezzare destinazioni sconosciute al turismo di massa con un approccio rispettoso e sostenibile abbraccia molti aspetti – conservazione faunistica, avventura, attività outdoor, sport, sostegno alle comunità locali – uniti sotto il comune denominatore di un ritorno positivo per il viaggiatore e per i territori.

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato