Startup e Argo: parte la seconda chiamata. Contributo fino a 175mila euro

Si chiama Argo, è il programma di accelerazione rivolto a startup innovative nazionali ed internazionali interessate ad aprire una sede in Italia, operanti nel settore del turismo e dell’ospitalità. E’ stato lanciato da Cdp Venture Capital, in collaborazione con il Mitur, è gestito dai partner tecnici LVenture Group e Venisia, ha come main partner Intesta Sanpaolo e Intesa Sanpaolo Innovation Center.

Argo rientra nell’ambito dell’innovation network, la rete stabile di collaborazioni del ministero del Turismo con gli operatori dell’ecosistema dell’innovazione per accelerare la transizione digitale e sostenibile.

Le due fasi

In particolare, il ministero sostiene le startup del turismo in due fasi: durante il programma di accelerazione, con un contributo a fondo perduto fino a 25mila euro, per supportare le attività di validazione di nuove tecnologie, soluzioni, modelli di business nell’ambito del turismo – riporta il ministero in una nota.

Dopo il programma di accelerazione, con uno specifico avviso pubblico per progetti di sviluppo, con un contributo a fondo perduto fino a 175mila euro per sostenere la crescita e il consolidamento delle startup.

Alla prima edizione di Argo, il ministero del Turismo ha supportato, con contributi finanziari a progetti di validazione, 5 startup, alcune delle quali hanno ricevuto anche ulteriori finanziamenti successivi da fondi di venture capital.

Le startup supportate

Nel dettaglio  le startup, supportate alla prima edizione del programma Argo sono: Friland, che offre soluzioni di soggiorno nella natura; Mapo Tapo, dove le guide turistiche certificate possono digitalizzare e gestire le prenotazioni; Smartway, che organizza iniziative di team building aziendale in borghi italiani; Skycab, servizio di noleggio di voli privati per medie e piccole tratte;  Ulisses, sistema di prenotazione di posti barca e monitoraggio dei flussi di diportisti.

La seconda chiamata

Visto i positivi risultati, è in corso la seconda chiamata per partecipare al programma Argo: fino al prossimo 3 febbraio è possibile candidarsi attraverso il sito www.argoaccelerator.com.

Potranno candidarsi le startup nel campo del turismo d’affari, culturale, sportivo, sanitario, religioso e di studio, dei viaggi organizzati, delle esperienze open air e dell’enogastronomia.

Le startup selezionate riceveranno un investimento iniziale di 75mila euro da parte di Cdp Venture Capital, con la possibilità di ottenere un ulteriore contributo a fondo perduto di 25mila euro erogato dal ministero del Turismo ed accedere ad un programma di 5 mesi per accelerare la crescita sul mercato.

Tags: ,

Potrebbe interessarti