Ticketcrociere lancia la vacanza su misura con ChatGpt

Arriva la prima crociera su misura grazie all’intelligenza artificiale che aiuta l’utente a scegliere itinerari, navi, sistemazioni. Con Ticketcrociere debutta in Italia la AI generativa dedicata al mondo delle crociere. Il nuovo strumento non permetterà solo di fare la migliore scelta nella prenotazione, ma consiglierà anche escursioni, ristoranti e attrazioni di bordo. Risponderà a ogni tipo di domanda che riguarda il viaggio: da cosa mettere in valigia a come vestirsi nelle diverse occasioni – si legge nella nota. 

Il Gpt di Ticketcrociere

Ticketcrociere ha colto al volo l’opportunità offerta il 4 novembre scorso da OpenAI – la società che ha creato ChatGpt – con la presentazione di Explore GPTs, il primo app store di intelligenze artificiali al mondo. Si tratta di intelligenze artificiali generative personalizzabili, mini bot basati sul trasformer di ChatGpt che è possibile “addestrare” con i propri dati, fornendo all’utente una AI dedicata, capace di dare risposte appropriate a ogni tipo di domanda sull’argomento per il quale è stata “istruita”. In questo caso il mondo delle crociere.  

Il Gpt messo in pista da Ticketcrociere è già online, risponde in 6 diverse lingue – italiano, inglese, francese, spagnolo, tedesco e cinese – e si può adoperare effettuando il login sul sito ufficiale di OpenAI al seguente indirizzo: https://chat.openai.com/g/g-qqWa5W2Zq-ticketcrociere 

In base all’idioma utilizzato per porre la domanda, il Gpt Ticketcrociere (“By Taoticket – Ticketcrociere. Il Tuo Assistente per le Crocierewww.ticketcrociere.it”) riporta al sito di riferimento in quella determinata lingua.  

Il “super-Google delle crociere”?

“Non credo di esagerare se dico che abbiamo realizzato il super-Google delle crociere. Questo nuovo strumento è rivoluzionario e surclasserà gli attuali sistemi di ricerca che ad oggi vengono utilizzati sul web – commenta Matteo Lorusso, direttore generale di Ticketcrociere –. Noi di Ticketcrociere siamo pionieri della rete e sempre attenti alle nuove opportunità: abbiamo subito compreso le potenzialità dell’intelligenza artificiale e ci siamo messi al lavoro non appena c’è stata disponibilità di strumenti tecnologici per rispondere in modo esaustivo a ogni genere di domanda che clienti e collaboratori possano porgli. L’attuale versione è molto potente, al punto che viene già impiegata dai nostri consulenti per migliorare la qualità del servizio ai clienti: non rimpiazza il lavoro umano, ma ne potenzia l’efficacia”.  

Lorusso sottolinea che “la nostra intelligenza artificiale è consultabile da chiunque abbia un account ChatGpt a pagamento e può fornire sia informazioni, sia preventivi, sia portare l’utente alle pagine dei nostri portali web tramite semplici domande; addirittura ci si può conversare come un assistente vocale. E potrà solo migliorare”, afferma.

La sfida tecnologica di Ticketcrociere non finisce qui. Il manager accenna al fatto che stanno “già perfezionando e potenziando l’attuale versione; l’obiettivo al quale stiamo lavorando è renderla disponibile direttamente dal sito, nell’area riservata, a tutti i nostri clienti, permettendo loro di avvalersene direttamente, per essere assistiti nelle ricerche della scelta, nella confezione del preventivo e fino all’acquisto del prodotto crociera. Ci faremo carico dei costi, in modo che per l’utente sia un servizio in più a disposizione da utilizzare in maniera gratuita”.

La società fa sapere che, attualmente, per poter usufruire del servizio e in generale dei GPTs, bisogna essere iscritti a ChatGpt con la versione minima a pagamento (la 4.0) che ha un costo di circa 20 dollari al mese. 

Tags:

Potrebbe interessarti