Lampedusa sceglie l’intelligenza artificiale

Hub Turistico Lampedusa ha presentato l’innovativo progetto basato sull’intelligenza artificiale realizzato in collaborazione con la tech company Mexedia, che dalla primavera 2024 supporterà l’hub nella gestione e nell’ottimizzazione dei flussi turistici, garantendo ai visitatori un’esperienza ottimale nelle isole Pelagie.

Promozione completa e personalizzata

Hub Turistico Lampedusa si pone l’obiettivo di garantire un’offerta turistica che promuova il territorio in modo completo, fornendo ai visitatori informazioni, consigli sui migliori itinerari e servizi in un’ottica di sistema. In linea con questa finalità, l’hub ha implementato insieme a Mexedia una suite di prodotti tecnologici, tra cui una piattaforma omnicanale (Duir) e un Virtual Interactive Representative (VIR), in grado di supportare i turisti di Lampedusa e Linosa nelle diverse fasi del loro viaggio, dalla ricerca alla pianificazione, fino all’assistenza in loco.

L’assistente virtuale può offrire risposte istantanee e puntuali alle richieste dei visitatori tramite un chatbot disponibile su un sistema di messaggistica, semplificando il processo di costruzione dell’itinerario e rende la customer experience più soddisfacente. Allo stesso tempo, questa soluzione, nella sua versione più evoluta, può elaborare i dati raccolti e analizzare le tendenze dei viaggiatori, per consentire agli enti di creare proposte conformi agli interessi dei turisti e favorendo anche la promozione di località meno note. Grazie all’implementazione di questi sistemi, l’hub di Lampedusa e Linosa potrà semplificare i propri processi fino al 60%.

Accoglienza di qualità

“Siamo lieti di aver preso parte anche quest’anno alla Bit – dichiara Luca Siragusa di Hub Turistico Lampedusa – e soddisfatti di aver presentato insieme a Mexedia una suite di strumenti, in grado di migliorare l’esperienza dei visitatori dell’isola in ogni sua fase. Infatti, non solo ci consente di rispondere alle numerose richieste e alle esigenze diversificate dei turisti in modo tempestivo ed efficace, ma ci permette anche di concentrare gli sforzi del personale sulle attività più complesse e a valore aggiunto. In questo modo, possiamo fare ancora di più per valorizzare le meraviglie dell’isola e per garantire un’accoglienza di qualità”.

“Gli assistenti virtuali – afferma Simone Mariano, ceo di Baasbox, società di Mexedia che sviluppa i servizi tecnologici -, basandosi sulle tecnologie più all’avanguardia, sono in grado di assicurare importanti vantaggi, in termini di efficienza e miglioramento della customer experience, in diversi ambiti e settori. Tra questi anche il comparto turistico, dove i Vir possono trovare applicazione sia sulle piattaforme online, sia nella località di destinazione, anche in versione olografica, per creare un percorso su misura e differenziato per ogni turista. Siamo, infatti, molto contenti di aver potuto raccontare il progetto con Hub Turistico Lampedusa in occasione della BIT 2024, perché queste soluzioni possono garantire un dialogo coerente su molteplici canali, supportando gli uffici turistici nella gestione ottimale delle richieste, anche nei momenti di picco stagionale e di maggiore affluenza”.

 

 

Tags: , ,

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato