Sap Concur, mitigare l’incertezza con l’innovazione

Un modo per mitigare l’incertezza è gestire al meglio le uscite, la compliance e i flussi di cassa. Nel momento in cui i costi non sono stabili e le normative variano repentinamente, i dirigenti d’azienda devono ottimizzare il valore del proprio budget e, soprattutto, avere una prospettiva attendibile delle spese.

Esistono strumenti che possono agevolare il monitoraggio del travel and expenses (t&e), esaminando automaticamente ogni spesa secondo le politiche aziendali e segnalando tutto ciò che necessita di attenzione. L’utilizzo di questi tool velocizzerà le procedure e consentirà ai manager di capire in che ambiti le dinamiche funzionano e dove invece è possibile risparmiare tempo e denaro. Questo tipo di automazione scarica il team finanziario da compiti ripetitivi, permettendo ai dipendenti di concentrarsi su attività a maggior valore aggiunto.

Adattamenti rapidi

“Nel 2024 occorrerà sapersi adattare rapidamente all’imprevedibile – ha commentato Andrea Piccinelli, Head of Sap Concur Italy -. I responsabili finanziari dovranno gestire i budget in modo adeguato, immagazzinando i dati provenienti da tutta l’azienda. Le soluzioni digitali, alimentate da strumenti come l’intelligenza artificiale, saranno necessarie al raggiungimento degli obiettivi aziendali, incluse le aree come travel and expenses. Grazie ai sistemi integrati, le aziende potranno beneficiare di processi semplificati adattati alle nuove esigenze, accrescendo la soddisfazione e la fidelizzazione dei dipendenti, preservandone la privacy”.

Intelligenza artificiale

Gli analytics basati sull’intelligenza artificiale minimizzano le uscite, semplificano la compliance attraverso soluzioni tecnologiche di regolamentazione e migliorano la gestione dei flussi di cassa per mezzo di sistemi di fatturazione automatizzati. Questo permette alle aziende di aumentare la propria efficienza, senza doversi preoccupare dell’evoluzione delle normative e della gestione contabile. I responsabili finanziari disporranno infatti già di tutti i dati necessari per prendere decisioni aggiornate in tempo reale.

Secondo Sap Concur, la trasparenza nelle spese è fondamentale quando si tratta di valutare e modificare i budget in base a nuove priorità. Eppure, nel 2024, per avere vantaggio sui competitor, non basta garantire una semplice supervisione su tutte le spese aziendali.

Secondo una ricerca di Sap Concur, infatti, il 61% dei decision maker afferma che i responsabili finanziari delle proprie aziende non hanno un adeguato accesso ai dati di spesa dei dipendenti in tempo reale. Le figure apicali non devono solo supervisionare gli esborsi, ma anche identificare i contesti in cui l’azienda può migliorarsi e valutarne gli impatti potenziali.

Questo obiettivo può essere raggiunto utilizzando le giuste tecnologie, tra cui analisi approfondite per verificare i dati, strumenti di reporting specifici e dashboard pronte all’uso. Attraverso questi strumenti, i dirigenti aziendali possono accedere ai dati necessari per prendere decisioni migliori, ottimizzare la redditività e generare previsioni più accurate.

Comprendere le priorità

Quando si presentano nuove sfide, i mercati cambiano e le aziende crescono, la flessibilità diventa cruciale. Con l’affermazione del lavoro ibrido e da remoto, può capitare che le società gestiscano le spese con strumenti obsoleti, creando nei dipendenti un’esperienza disarticolata e incoerente. Ma non solo, tool errati rischiano addirittura di rendere più oneroso il lavoro manuale. Un modo per potenziale l’efficienza aziendale è disporre di un’unica soluzione tecnologica centralizzata, facilmente scalabile, adottabile in diverse sedi e tramite molteplici dispositivi. Una ricerca di Sap Concur ha rivelato che il 78% dei decisori aziendali preferisce un’unica soluzione per gestire l’intero processo di t&e.

Con i modelli di lavoro in continua evoluzione, è altrettanto importante che i team It, finanziario e Hr siano in grado di accedere alla consulenza di esperti. Un servizio di assistenza sempre disponibile, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, può sollevare i dirigenti dall’occuparsi di determinate problematiche operative.

Il senso dell’azienda

La soddisfazione dei dipendenti è al centro di ogni politica aziendale. Per raggiungere il successo, occorre dare importanza alle attività svolte dall’organico e non trascurare il senso di appartenenza nei confronti dell’impresa. Tuttavia, i processi macchinosi sono d’ostacolo alla produttività degli impiegati, sottraendo tempo utile e alimentando frustrazioni, arrivando persino a negare alle aziende l’opportunità di trarre vantaggi dall’automazione.

La soluzione a questa problematica è l’uso di corrette integrazioni tecnologiche, in modo da incoraggiare la forza lavoro. Per dare ai dipendenti la possibilità di trattare attività creative e ad alto valore aggiunto, sarà sufficiente semplificare gli incarichi complessi e automatizzare i processi ripetitivi. Processi più semplici e lineari contribuiscono infatti a far sentire supportato l’organico, anche nelle operazioni quotidiane.

Questa condizione, a sua volta, aumenterà la produttività e l’efficienza, a vantaggio non solo del morale dei dipendenti, ma anche dei margini di profitto dell’azienda stessa. A dimostrarlo, è una meta-analisi della London School of Economics and Political Science. Lo studio ha rilevato una correlazione positiva tra il well-being dei lavoratori e gli indicatori di performance, come la fedeltà dei clienti, il rendimento e la redditività. Nel concreto, le imprese con livelli più elevati di soddisfazione dei dipendenti hanno registrato maggiore fidelizzazione degli acquirenti, aumenti di produttività e riduzioni del turnover del personale.

 

Tags:

Potrebbe interessarti