Star Clippers a gonfie vele

Star Clippers va a gonfie vele. Dopo un 2023 “chiuso molto bene – afferma la sales manager Birgit Gfölner – e durante il quale c’è stata grande collaborazione con i partner, il 2024 segnala vendite per l’estate e per l’inverno 24-25 già partite bene“. Il nostro Paese è un bacino importante per la società: “Si tratta di un mercato in continua crescita – prosegue Gfölner – e, infatti, abbiamo implementato azioni per il cliente a bordo. Sono state, per esempio, realizzate cartelline tradotte dall’inglese con una lettera di benvenuto per gli ospiti tricolori”. In termini numerici l’Italia si colloca alle spalle di inglesi, tedeschi e americani, primi tre mercati, insieme a Francia e Spagna. Il prodotto Star Clippers è per la maggior parte venduto tramite adv.

Le novità

Ma quali le novità per il 2024? “Innanzitutto le partenze per il 25-26 aprile e 1° maggio tra Spagna, Francia e Sardegna – prosegue la sales manager -, poi le mini crociere, molto richieste dal mercato italiano, con due proposte a luglio e settembre. Per l’inverno ci saranno Caraibi e Costa Rica, “una meta che già proponiamo da circa due stagioni, ma ancora non così conosciuta dai turisti tricolori”. Molto gettonate le crociere tematiche, con focus sulllo yoga, l’enogastronomia o l’enologia, con insegnanti e professionisti a bordo”.

Il cliente

Il profilo del cliente medio è “coppie dai 50 e i 55 anni in su, ma anche viaggiatori singoli. Per questi ultimi esiste una tariffa dedicata, “Singola garantita”. Ancora, viaggi di nozze, per cui è previsto un benvenuto in cabina e un buono da spendere a bordo. E’ possibile anche celebrare la cerimonia o il rinnovo dei voti”. I repeater sono circa il 65%.

I plus

Caratteristica principe della proposta è proprio “quella di un fascino ancora retrò, con arredamenti in legno e ottone, materiali autentici. Cerchiamo di evitare qualsiasi elemento che snaturerebbe l’autenticità della proposta”.

La programmazione

“Siamo già usciti con la con gli itinerari 2025”, anticipa la manager. Ma l’advanced booking è tornato? “Sull’estate le prenotazioni sono molto ravvicinate, mentre per l’inverno c’è un maggiore distanziamento, già ora abbiamo conferme per l’inverno 24-25”.

Nicoletta Somma

Tags:

Potrebbe interessarti