Voli e hotel a pieno regime: Malta una meta per tutto l’anno

Una nuova vision della destinazione, è questo l’obiettivo di Malta Tourism Authority. “Le esperienze saranno la nuova chiave di lettura che andranno a valorizzare l’immenso patrimonio storico, culturale, gastronomico dell’arcipelago. -afferma Ester Tamasi, direttrice di Visit Malta– Un fattore che contribuisce anche a destagionalizzare i flussi: da novembre a marzo stiamo raggiungendo numeri importanti grazie a una rete costante di collegamenti (19 gli aeroporti italiani che servono la destinazione). Per quanto riguarda le tariffe aeree continuiamo ad essere una meta competitiva per tutti i Paesi del bacino mediterraneo. In questo contesto, anche le strutture alberghiere danno continuità e qualità di servizio oltre al periodo di alta stagione con un prezzo della camera assolutamente nella media, soprattutto per gli hotel di alta categoria. Sempre nell’ambito della ricettività è in forte espansione la nuova area di Sliema”.

I dati relativi al periodo gennaio\novembre 2023 registrano 540mila presenze dall’Italia con un market share del 19% del nostro Paese che si posiziona sul primo gradino del podio oltre a un aumento di capacità della spesa. Seguono poi Gran Bretagna, Francia, Germania e Spagna. Complessivamente gli arrivi internazionali, invece, hanno toccato quota 3.5 milioni. “Al momento è difficile fare una previsione per la prossima estate in quanto Malta, sia per quanto riguarda le prenotazioni dirette che quelle intermediate, è una destinazione last minute. -prosegue la direttrice- Tuttavia i primi segnali di inizio 2024 sono positivi con prenotazioni già sul periodo settembre\novembre soprattutto per quanto riguarda i gruppi.

Sveva Faldella

Tags: ,

Potrebbe interessarti