Risultati lusinghieri per Bit 2024

Chiude la 44ma edizione di Bit – Borsa Internazionale del Turismo, organizzata da Fiera Milano, con grande successo di pubblico e estrema soddisfazione da parte degli oltre 1.100 espositori provenienti da 66 Paesi, oltre che dalle centinaia di hosted buyer altamente profilati, chiamati a raccolta da tutto il mondo con 8.585 incontri one to one (+14% rispetto al 2023).

I numeri significativi d’affluenza, cresciuti a doppia cifra sia per i visitatori che per gli operatori professionali con visitatori provenienti da 107 Paesi, “confermano Bit Milano quale appuntamento cardine per il settore, in termini di aggiornamento, aggregazione e sviluppo, oltre che il primo marketplace del prodotto Italia nel mondo”, afferma una nota. Tra i primi Paesi da cui sono giunti visitatori troviamo, infatti, Svizzera, Stati Uniti, Spagna, Regno Unito, Francia, Germania, Egitto, Cina, Emirati Arabi e India.

Una manifestazione sempre più internazionale, quindi, con un pubblico cosmopolita, qualificato e interessato al business, che ha popolato con entusiasmo i padiglioni di Bit 24. È il frutto di un concept espositivo edun format (b2b e b2c) che negli ultimi anni ha dimostrato una reattiva capacità di adeguarsi ai tempi e al mercato, interpretando le richieste degli addetti ai lavori, ma anche dei viaggiatori, oggi sempre più esigenti e curiosi.  Personalizzazione, autenticità, destagionalizzazione spiccano tra i desiderata dei viaggiatori, che esprimono inoltre una decisa consapevolezza verso i temi della sostenibilità ambientale e sociale.

I panel

Il coinvolgimento di esperti di alto profilo, istituzioni, università e delle grandi piattaforme multimediali, attraverso il panel di incontri di Bringing Innovation into Travel, ideato con il supporto di Business International, knowledge-unit di Fiera Milano, e i numerosi eventi organizzati dagli espositori hanno arricchito la proposta con importanti discussioni su temi come futuro del tour-operating, overtourism, enogastronomia, fuel, prezzi, digitalizzazione e Ai, oltre alla formazione.

Ottimo e in aumento anche il riscontro mediatico, sia quello dei social network, con centinaia di post e stories dedicate al mondo che si muoveva dentro Bit, sia quello della stampa, della radio e della televisione, che hanno raccontato la manifestazione attraverso numerosi inviati, analizzando il fenomeno del turismo in tutte le sue sfaccettature.

Gli operatori privati

Tante e importanti le novità di quest’anno, dall’alleanza con Welcome Travel Group che ha presenziato in Bit, con la sua rete diffusa di agenti, con partner di spicco e con i suoi soci Alpitour World e Costa Crociere; alla partnership tra Bit Milano e Federterme-Confindustria, che ha realizzato per la prima volta un’area dedicata, Thermalia, all’interno della manifestazione.

“Questa edizione è stata la migliore di sempre – ha confermato Adriano Apicella, amministratore delegato di Welcome Travel Group -. Abbiamo organizzato qui la nostra convention annuale che ha raccolto 2000 partecipanti. Il programma è stato estremamente ricco ed ha visto momenti professionali con plenarie e serate per tessere relazioni e definire le iniziative per la stagione estiva”.

Il prodotto Italia proiettato nel mondo

Sempre più internazionale e ricettiva agli impulsi dal mercato del travel nella sua globalità, Bit non manca di valorizzare la propria mission di principale marketplace per il prodotto Italia nel mondo.

Un esempio di successo per questa dimensione della manifestazione arriva dall’Emilia Romagna. Alberto Sabatini, responsabile comunicazione Italia (sede di Rimini), Apt Emilia-Romagna, spiega: “Per noi Bit è una fiera viva, dinamica e proiettata al futuro. Siamo alla Borsa del Turismo dalle prime edizioni, per i nostri operatori è da sempre un appuntamento strategico. I nostri operatori sono molto soddisfatti anche degli appuntamenti extra agenda che hanno avuto”.

Significative presenze dall’estero

Bit 24 ha rappresentato uno spazio di interconnessione, visibilità e rilancio anche per molte destinazioni estere. Un entusiasmo vibrante, avvalorato dai grandi ritorni di quest’anno, come il Giappone. “Per descrivere Bit in tre parole: dinamicità, diversità e passione”, afferma Noritsgu Yusa – commercial manager Jnto, organizzazione nazionale del Turismo Giapponese.

Anche dal Medio Oriente arrivano segnali incoraggianti, che sono stati amplificati dalla presenza in manifestazione: “Gli italiani sono il primo mercato per numero di arrivi e presenze in Giordania e sono i benvenuti ha confermato Nadia Pasqual, media relations & pr, Jordan Tourism Board -. Questa edizione è stata intensa, vivace, molto soddisfacente e densa di incontri con operatori, giornalisti, influencer e content creator.”

Dello stesso tenore i commenti dagli stand del lungo-raggio: “Il pubblico è stato interessante, anche per target medio e alto-spendente, soprattutto nei primi due giorni – spiega Tiziana Gennari, Anguilla Tourist Board -. Scegliamo di venire in Bit proprio per il pubblico perché le fiere sono molto importanti per i turisti. Facciamo parte di questo mondo ed è importante esserci. Il suo punto di forza è il posizionamento su Milano, è più facile contenere i costi logistici e le Agenzie di viaggio e stampa sono più presenti”

Incontri proficui tra top buyer internazionali e seller

Anche la soddisfazione degli hosted buyer proventi da 52 Paesi da tutti i continenti (in particolare da Europa, Nord America, Asia, Centro e Sud America, Medio Oriente, Italia, Paesi Cis, Africa) testimonia l’ottima riuscita della manifestazione. Ecco alcune testimonianze degli operatori provenienti dall’Europa e dal resto del mondo.

“Ho trovato interessante la manifestazione, molto ricca, divertente- ha dichiarato Luana Ventura di Travelzoo (Europe) Limited (Germany Branch) – Germania -. Avevo una lunga lista di appuntamenti; ho trovato soluzioni interessanti e sono riuscita a parlare con i responsabili che volevo contattare”.

“E’ stata una fiera molto interessante lato meeting – racconta Eu Chai Huangm Direttore di Ergo: Travel (Singapore) – con ottime opportunità di incontri in presenza e networking. I nostri viaggiatori sono interessati al prodotto enogastronomico, esperienziale con forte incidenza storica-culturale, qui ho trovato quello che cercavo. Posso definire Bit una manifestazione, bella, intensa e decisamente ben organizzata”.

“Tante travel agency, aziende di hospitality e eventi di alto livello: questo ci aiuta a rimanere aggiornati sul settore e connessi sia con i trends che con partners in questa regione del mondo. L’Europa è una delle regioni più importanti lato selling e l’Italia è tra le nazioni più ricercate sotto questo punto di vista” conclude Arijit Mookerjee di Rezlive (Uae).

La 45.ma edizione si terrà a Milano da domenica 9 a martedì 11 febbraio 2025.

Tags: , , , , ,

Potrebbe interessarti