Ota Viaggi sul Mare Italia: il trend delle prenotazioni è incoraggiante

Ota Viaggi archivia un 2023 con 135mila passeggeri trasportati e 81 mln di euro di fatturato.

“Abbiamo registrato una sostanziale tenuta che ci fa essere molto orgogliosi considerate le criticità che hanno contraddistinto l’anno e soprattutto, il numero di camere leggermente inferiore  in catalogo (-10%)- ha commentato Massimo Diana, il direttore commerciale di Ota Viaggi, nel corso di una conferenza stampa indetta ieri – Tutte le destinazioni del Mare Italia hanno performato con successo- ha detto- la Sardegna ha registrato 17mila prenotazioni, 69mila passeggeri e un fatturato di 50 mln, la Sicilia 6mila prenotazioni, 25mila passeggeri e 11,5 mln, mentre la Puglia 4mila 200 prenotazioni, 16mila 500 passeggeri e 9 mln di euro di fatturato”.

Un’estate importante

Ora tocca al 2024. “Le aspettative sono rosee e i trend incoraggianti- spiega Diana- ma bisognerà fare attenzione ad evitare i repentini cambi di scenario a cui abbiamo assistito l’anno scorso sul fronte della domanda, per questo noi abbiamo già predisposto dei piani. E poi, blindare i prezzi, perché siamo fortemente convinti che non si debba mai scendere sotto la soglia fissata durante la campagna di advance booking e che i tentativi di dumping tariffario messi in atto dai vari attori della filiera  facciano solo male al settore”.

Poi, il direttore commerciale di Ota lancia un monito: “Non si faccia l’errore di pensare che l’Italia possa trarre vantaggio dalla crisi in Medioriente, questo è un falso mito”.

Il nuovo catalogo

Il catalogo Mare Italia in distribuzione nelle agenzie di viaggio sfodera un ventaglio di 95 strutture (contro le 74 del 2023) con la probabilità che a breve se ne aggiunga un’altra decina, al momento ancora in fase di contrattualizzazione, tra cui alcuni prodotti up-level. Sardegna e Sicilia restano le punte di diamante ma l’offerta cresce su tutto il Sud Italia e si rinforza in particolare sulla Puglia, la Calabria e la Basilicata.

“Abbiamo tanta voglia di crescere dopo 3 anni in cui abbiamo sostanzialmente giocato in difesa, per difendere l’azienda e mantenerla sana- ha detto Massimo Diana-. Ora passiamo in attacco. I livelli di riempimento sulla stagione sono già molto soddisfacenti, in alcune strutture su alcune settimane siamo già in stop vendite e anche i mesi di spalla stanno attirando non poche richieste. Quest’anno confidiamo di arrivare a vendere camere fino alla prima decade di ottobre. Anche sul fronte dei repeaters possiamo dirci soddisfatti con circa il 30% dei clienti che torna a prenotare la propria vacanza con noi”.

Tra i punti di forza dell’offerta sulla summer 2024, c’è il nuovo pacchetto nave che consente di ottenere una tariffa unica per qualsiasi nave si scelga, in partenza da tutti i porti italiani. Si riconferma inoltre l’impegno con Aeroitalia, Ita Airways e Trenitalia per agevolare soprattutto il mercato del Nord Italia.

Cresce l’attesa per Obiettivo X

Bisognerà attendere ancora qualche giorno per scoprire dove si terrà nel 2024 Obiettivo X.

Ota Viaggi quest’anno compie 35 anni quindi ne vedremo delle belle… Per ora si sa soltanto che l’evento sarà organizzato nel mese di maggio.

Alessandra Tesan

Tags: , ,

Potrebbe interessarti