Un workshop per le adv: l’aeroporto di Milano Bergamo chiama il trade

Con un business workshop dedicato agli agenti di viaggio, in programma il prossimo martedì 5 marzo, l’aeroporto di Milano Bergamo “Caravaggio” si racconta e consolida il legame con il trade. Abbiamo colto alcune anticipazioni con il direttore generale di Sacbo Emilio Bellingardi.

Gv: Può darci gli ultimi dati relativi al traffico, al numero delle compagnie, delle rotte e dei Paesi raggiungibili?

“L’aeroporto di Milano Bergamo ha chiuso il 2023 lambendo la quota di 16 milioni di passeggeri e consolidando la terza posizione nella classifica degli scali nazionali. Nell’orario invernale in vigore, il network dei collegamenti comprende 118 destinazioni in 40 Paesi, risultando l’offerta più ampia di sempre a livello stagionale. Nella Summer 2024 il network si amplierà fino a comprendere 150 destinazioni, con 20 compagnie aeree operanti“.

Gv: Quali i servizi per i passeggeri? E le facility nelle vicinanze?

“L’aeroporto gode di una posizione baricentrica ed è direttamente raggiungibile con la nuova bretella di collegamento al casello autostradale di Bergamo. Potenziate le già frequenti corse giornaliere su gomma con la stazione di Milano Centrale, operate da quattro compagnie di autobus. Inoltre, si sta procedendo al completamento dell’anello ciclabile che, insieme alla bike room presente in aerostazione, ha già fatto dell’aeroporto di Bergamo il primo ad ottenere la certificazione “bike friendly” a livello europeo”.

Gv: Quali sono i prossimi obiettivi di sviluppo?

“È in via di ultimazione il collegamento tra il terminal passeggeri e la futura stazione capolinea del treno, la cui prima corsa è attesa nel 2026. La nuova viabilità di accesso su gomma permetterà di agevolare la fruizione delle aree di sosta breve e lunga, la cui capacità è stata aumentata per azzerare i tempi di attesa in ingresso e uscita. Sul sedime aeroportuale, in corso i lavori di realizzazione di piazzole e vie di rullaggio per garantire il più efficace svolgimento dei movimenti aerei a terra, migliorando ulteriormente la puntualità dei voli”.

Gv: Perché il Caravaggio è un aeroporto strategico per i clienti delle agenzie? Quali i plus?

“L’aeroporto è dotato da tempo di una serie di servizi che rappresentano un valore aggiunto anche per i clienti delle agenzie. Oltre al fast track e alla comoda check-in lounge, per i passeggeri business e non solo è a disposizione la HelloSky Lounge, esclusiva e accogliente. Sempre più apprezzato Bgy Top, il nostro servizio di punta “meet and greet”, che consente di vivere una esperienza esclusiva e dedicata dall’arrivo in aeroporto fino all’imbarco”.

Gv: Quali gli obiettivi che intendete raggiungere attraverso il workshop?

“Abbiamo pensato di riunire il mondo del trade in una moderna struttura nella nuova area aeroportuale dedicata alla logistica, facilitando così l’accesso ai partecipanti. Riteniamo che il coinvolgimento delle agenzie di viaggio e le sinergie che possono svilupparsi nel corso del b2b siano fondamentali per rendere ancora più attrattiva l’offerta di voli e servizi dal nostro aeroporto. Siamo convinti che, dopo la forte ripresa del traffico passeggeri a Milano Bergamo, il workshop possa rappresentare l’occasione per rafforzare le strategie tra gli operatori“.

“Un saluto a tutti gli operatori che si incontreranno al workshop di martedì 5 marzo – conclude Emilio Bellingardi, direttore generale Sacbo – con l’augurio di buon lavoro, accompagnato da una stagione di successo”.

Iscriviti qui

Tags: ,

Potrebbe interessarti