Parte la decima edizione di Btm Italia, focus formazione

Si sono aperte le porte della Fiera del Levante di Bari per la decima edizione di Btm Italia, fiera internazionale del turismo certificata Isfcert. Da oggi fino al 29 febbraio l’evento celebra non solo un decennio nel settore turistico, ma anche il suo secondo anno nella città di Bari, raddoppiando gli spazi espositivi a 12mila metri quadri per accogliere un numero record di partecipanti e attività.

Per il 29 febbraio è confermata la presenza del ministro del Turismo, Daniela Santanché. La decima edizione si svolge in concomitanza con l’ottava edizione di BuyPuglia, marketplace dedicato al prodotto turistico pugliese. Questa sinergia testimonia la crescente rilevanza della Puglia come destinazione chiave per i professionisti del turismo, evidenziando l’impegno della regione nell’attrarre un pubblico nazionale e internazionale sempre più vasto con 80 buyer complessivi presenti in fiera, specializzati su mercato pugliese, turismo attivo e wedding.

Focus sulla formazione

L’evento di quest’anno è caratterizzato da un’agenda densa di contenuti, con un focus particolare sulla formazione. Lo spazio espositivo ospiterà 8 sale conferenze e 10 aree tematiche, progettate per facilitare il dibattito, la formazione e l’approfondimento sulle dinamiche e sulle future opportunità del settore turistico.

Btm Italia 2024 si distingue per il tema “Btm play – a new adaptive code“, che invita tutti i protagonisti dell’industria turistica a reinterpretare e adattare le proprie strategie in un mondo in continua evoluzione. L’evento si propone come un catalizzatore per il cambiamento, stimolando la collaborazione e l’innovazione attraverso un programma di 100 eventi e oltre 400 tra relatori e professionisti del settore pronti a condividere le loro visioni e esperienze.

Il palinsesto

Sulla pagine web https://www.btmitalia.it/it/program è possibile consultare il programma delle 10 aree tematiche: Play Hall, con i temi principali e gli incontri istituzionali, Think Tank, per ripensare il futuro del turismo, Hospitality per approfondire le tematiche dell’accoglienza alberghiera ed extralberghiera, Arena, con momenti formativi di grande impatto, Gusto per il turismo enogastronomico, Say Yes per approfondire il tema del wedding tourism, Apulia Tourism Investment, per lo sviluppo immobiliare turistico in Puglia, 4JOB con tutte le tematiche relative al lavoro nel turismo, Apulia Tourism Investment nella giornata del 29 febbraio e Area Green su sostenibilità e ambiente.

Btm Italia quest’anno si arricchisce di workshop tematici: il b2b Business Meeting, workshop dedicato all’incoming; il B2C Travel Trade dedicato all’outgoing, in collaborazione con Aidit, con la partecipazione di oltre 60 tour operator; il workshop Plug & Play, con approfondimento sugli strumenti di AI generativa utili per lavorare nel turismo e il workshop Young Challenge Puglia per giovani tra 18-35 anni per disegnare il futuro del turismo della Regione.

Confermati i format Btm Off! by Titanka per la formazione digitale degli albergatori nella giornata del 28 febbraio e Btm tra le righe con la
presentazione delle principali uscite in libreria sul turismo.

Le nuove sezioni

Tra gli espositori presenti aziende di primo piano del turismo. Tra le sezioni della fiera accanto alle conferme delle sezioni tradizionali Gusto per il turismo gastronomico, Say Yes per il turismo dei matrimoni e 4Job per la ricerca di lavoro nel travel, debutta Apulia Tourism Investment, evento sul mondo degli investimenti nel settore turistico-immobiliare per lo sviluppo delle attività alberghiere in Puglia, previsto il 29 febbraio e promosso da Btm e Vestas Consulting & Development, e la nuova sezione Start Innovation, con le aziende più innovative del settore, portate dall’associazione Startup Turismo.

In apertura di manifestazione l’event manager di Btm Italia, Mary Rossi, ha presentato il programma della fiera e il comitato scientifico che ha collaborato alla realizzazione: Giulia Eremita, consulente di strumenti e strategie digitali, Martha Friel, docente Iulm Milano, Valentina Boschetto Doorly, manager e formatrice, Edoardo Colombo, consulente di nuove tecnologie, Rodolfo Baggio, docente Bocconi Milano e Beppe Giaccardi, consulente di strategia per il turismo.

“Questa decima edizione di Btm Italia conferma i nostri obiettivi di crescita anno dopo anno – afferma Nevio D’Arpa, ceo e founder di Btm Italia -, ma la più grande soddisfazione sono le connessioni che si sono create in questi anni tra aziende che hanno stabilito collaborazioni e creato nuove opportunità per i territori. Per questo sono soddisfatto che il modello Btm stia conquistando sempre più aziende, associazioni ed enti che creeranno ulteriori connessioni virtuose”.

Dal canto suo l’assessore al turismo di Regione Puglia, Gianfranco Lopane, ha dichiarato: “Siamo compiaciuti della dinamicità di quello che è ormai il terzo evento in Italia per gli addetti ai lavori del turismo. Siamo sicuri che la grande affluenza di visitatori e buyer contribuirà in modo determinante a un’ulteriore crescita del turismo in Puglia”.

Il turismo in Puglia

A parlare del turismo nella regione anche Gaetano Frulli, presidente della Nuova Fiera del Levante, che ha osservato: “Negli ultimi anni il turismo in Puglia ha registrato numeri importanti diventando un settore fondamentale per la nostra economia. Ogni anno sempre più visitatori provenienti da ogni parte del mondo arrivano da noi attirati dall’enogastronomia, dall’arte, dalla cultura e dalle location per il wedding. Per essere però sempre più competitivi occorre conoscere gli strumenti migliori per la promozione del turismo. Ecco allora un evento di respiro internazionale come Btm, occasione strategica per gli addetti ai lavori che qui in fiera potranno accrescere le proprie
competenze tra idee e nuovi progetti, scambi e condivisioni tra buyer, enti, aziende e associazioni di categoria”.

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti