Assoutenti su tassa carburante: balzello scaricato su consumatori

La tassa sul carburante dell’Unione Europea in ambito di aviazione civile farebbe schizzare a oltre 600 euro il prezzo minimo di un volo nazionale di sola andata per la Sicilia o la Sardegna durante le festività. Lo afferma Assoutenti, commentando l’allarme lanciato dalle compagnie aeree circa la nuova tassa voluta dall’Ue, e non ancora in vigore, nell’ambito delle misure su clima ed emissioni.

“Lo studio condotto dai vettori aerei calcola aumenti delle tariffe aeree fino al 68% come conseguenza diretta della nuova tassazione sul cherosene a carico delle compagnie – spiega il presidente Gabriele Melluso –. Se si considera l’impennata dei prezzi dei biglietti aerei che si registra puntualmente in Italia su alcune rotte nazionali in occasione delle festività, come quelle natalizie e di fine anno, un volo di sola andata per le isole rischierebbe di costare da un minimo di 600 euro in su in determinati periodi dell’anno”.

“Siamo favorevoli a misure per ridurre le emissioni inquinanti e tutelare l’ambiente, ma queste non devono trasformarsi in una stangata per le tasche dei consumatori – prosegue Melluso –. La tassa sul carburante, infatti, rischia di trasformare i voli aerei in un lusso per ricchi, con ripercussioni pesantissime sul fronte del turismo e danni a cascata per l’economia nazionale”.

 

Tags:

Potrebbe interessarti