Ita Airways, decolla il quinto volo diretto Torino-Fiumicino

Sono da oggi aperte le vendite per il quinto collegamento diretto tra Torino e Roma Fiumicino di Ita Airways. Il nuovo collegamento sarà operativo dal 1° giugno 2024 secondo il seguente schedule: Roma Fiumicino-Torino, tutti i giorni tranne il sabato con partenza da Roma alle 18 e arrivo nel capoluogo piemontese alle 19:10, Torino-Roma Fiumicino, tutti i giorni tranne il sabato con partenza da Torino alle 19:55 e arrivo nella Capitale alle 21:05.

L’apertura del nuovo collegamento tra Roma Fiumicino e Torino nella stagione estiva contribuisce a rafforzare l’offerta di Ita Airways su Torino e va ad aggiungersi alle 4 frequenze giornaliere già operate dalla compagnia da Roma Fiumicino.

Voglia di Summer

Nella Summer 2024, Ita Airways opererà 57 destinazioni, di cui 16 nazionali, 26 internazionali e 15 intercontinentali. Nord America, Africa e Medio Oriente saranno i mercati in cui Ita Airways inaugurerà nella stagione estiva voli diretti dal proprio hub di Roma Fiumicino. Nel dettaglio, ad aprile verrà lanciato il nuovo volo diretto su Chicago e a maggio i collegamenti diretti su Toronto e Riyad.

A giugno, sarà la volta dei voli verso Accra e Kuwait City, a luglio del collegamento su Dakar e ad agosto di quello su Gedda. Inoltre, nel picco estivo la compagnia volerà verso 10 ulteriori destinazioni stagionali, selezionate tra le mete più gettonate del turismo del Mediterraneo, tra cui Grecia, Spagna, Croazia e le isole italiane, raggiungibili da Torino con voli via Roma Fiumicino (Rodi, Ibiza, Palma di Maiorca, Minorca, Heraklion, Corfù, Lampedusa, Pantelleria, Spalato e Cefalonia).

Certificazione rinnovata

Ita Airways ha ottenuto il rinnovo della certificazione Iata Operational Safety Audit (Iosa), programma dell’Associazione Internazionale del Trasporto Aereo per valutare i sistemi di controllo e gestione operativa di una compagnia aerea. La relativa registrazione, rilasciata da organizzazioni accreditate presso la Iata, sancisce il rispetto di standard internazionali in termini di Iosa Standards & Recommended Practices, riconosciuti ed accettati a livello mondiale. A poco più di due anni dall’inizio delle proprie operazioni il vettore italiano di riferimento conferma la conformità dei propri processi interni con i più elevati standard di sicurezza aerea mondiali.

Tags: ,

Potrebbe interessarti