EDITORIA - EVENTI - SERVIZI DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE
Starhotels, ricavi record e una conferma: “Fabrizio Gaggio nuovo co-ceo”

Performance economiche da record e “rientri” di peso in squadra. Sono le novità in casa Starhotels, che – dopo aver superato nel 2022 i risultati del 2019 e aver rilevato le quote del socio di minoranza – chiude il 2023 con ricavi a 304 milioni di euro (+25% rispetto al 2022, +28% rispetto al 2019) e un Ebitda a 105 milioni di euro (pari al 35% del totale ricavi, +31% rispetto al 2022, +67% rispetto al 2019).

“Il 2023 – spiega il gruppo alberghiero in una nota – si conclude nel segno di un rafforzamento del posizionamento e un ulteriore passo in avanti nell’acquisizione di nuove quote di mercato. Le caratteristiche vincenti sono la centralizzazione delle funzioni, che consente un’attenta ottimizzazione dei costi, le importanti attività commerciali in Italia e all’estero e la selezione di un solido team di manager che ha portato avanti con grande impegno e capacità una crescita costante cogliendo le grandi opportunità di mercato degli ultimi due anni nel settore turistico”.

Proiettata in questo percorso di crescita, Starhotels rinnova il proprio assetto organizzativo con l’inserimento di una nuova figura apicale. A partire da oggi Fabrizio Gaggio, manager di grande esperienza nell’hospitality, già direttore generale di Starhotels dal 2008 al 2012, affianca la presidente e ceo Elisabetta Fabri nel ruolo di co-ceo e asset director, con l’obiettivo di incrementare il valore del portafoglio immobiliare del Gruppo, migliorando ulteriormente la performance aziendale, oltre ad accelerare nuove opportunità di sviluppo.

Gaggio ritorna in Starhotels dopo aver sviluppato competenze approfondite e strategiche, anche internazionali, come svp global asset management in Millennium & Copthorne Hotels e, negli ultimi 7 anni, in qualità di managing director di Gruppo Una. Si unisce al team dirigenziale, guidato dal 2020 da Francesco Brunetti, managing director che – grazie alla sua solida e pluriennale esperienza nella gestione di hotel – si conferma come punto di riferimento sia all’interno dell’azienda che in tutto il settore.

“Starhotels – ha commentato Elisabetta Fabri – nella sua dimensione e solidità esprime due anime sempre più importanti, quella immobiliare e quella gestionale. Ritengo che sia arrivato il momento di dotare l’azienda di professionalità dedicate per crescere entrambe, e porsi sul mercato come unico operatore italiano in grado di attrarre investitori e realtà alberghiere indipendenti nelle diverse fasce di mercato, inclusa quella del top di gamma, che potranno entrare nel gruppo Starhotels nella formula a loro più consona. Ringrazio Francesco Brunetti e tutto il team Starhotels per aver superato gli ambiziosi obiettivi che ci eravamo prefissati e con vero piacere accolgo il ritorno di Fabrizio Gaggio la cui determinazione, dinamicità e proferrionalità daranno un ulteriore impulso all’ambizione di crescita, da sempre nel dna di Starhotels”.

Tags:

Potrebbe interessarti