Varsavia a tavola, una Polonia tutta da gustare

Lo sapete che solo a Varsavia ci sono 4000 ristoranti di cui ben 19 sono inseriti nella Guida Michelin? E che la città è diventata una vera  e propria mecca per gli amanti della cucina vegana e vegetariana?

Tante pillole e curiosità, scoperte in occasione della cooking class che l’ente per il turismo della Polonia in Italia ha organizzato da Eataly a Roma, in collaborazione con il vettore di bandiera LOT, alla presenza del noto chef Sebastian Maliszewski che ha condotto i partecipanti alla scoperta delle pietanze più gourmet della Capitale polacca, con “le mani in pasta”… nel senso letterale del termine.

Ricercatezze sostenibili

Varsavia vanta una storica tradizione culinaria ma oggi i visitatori possono gustare nei suoi ristoranti una cucina assai moderna, che ha saputo coniugare in modo eccellente le ricette del passato ai gusti più contemporanei, con due elementi fondamentali che la caratterizzano: l’abbondanza di ingredienti locali e di verdure, nell’ottica di una grande consapevolezza ambientale che nel Paese si delinea sempre più forte.

Ce n’è per tutti i gusti

Varsavia ospita  un ricco calendario di eventi dedicati proprio al food e alla cucina: c’è la Restaurant Week che vede i ristoranti della città proporre menù davvero speciali a prezzi decisamente accessibili, il Breakfast Market che permette ai visitatori di acquistare delizie e fermarsi a fare colazione in una sorta di picnic nel parco, il Food Truck Festival, il Festival della Birra di Varsavia, e poi ancora, il Market Notturno nei weekend estivi e il Tisz che celebra le tradizioni della cucina ebraica. Da non dimenticare ovviamente, il Museo della Vodka Polacca per perdersi nella storia di questa bevanda superalcolica tra percorsi, degustazioni ed esibizioni.

Il volo diretto da Roma

Dallo scorso 30 ottobre lo ricordiamo, LOT ha ricominciato a volare da Roma Fiumicino a Varsavia, da cui offre poi tante comode connessioni per raggiungere altre città della Polonia. La compagnia nel 2023 ha trasportato globalmente 10 mln di passeggeri e ha l’obiettivo ambizioso di toccare quota 17 mln entro il 2028. Il 2024 vede l’ingresso nel suo network internazionale di due nuove destinazioni: l’Uzbekistan e l’Arabia Saudita con voli su Riad.

Alessandra Tesan

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti