Un piano di sviluppo concentrato sull’Italia, il lancio di una nuova forma di vacanza e il rafforzamento della formazione delle adv, le carte giocate da Bluserena Hotels & Resorts. “Cerchiamo nuovi hotel da inserire in port-folio tra acquisizioni e contratti di management o leasing”, afferma il ceo Marcello Cicalò. Quanto alle aree, la catena sta guardando diverse regioni, non solo mare, ma anche laghi e la montagna. Il manager pensa che l’Italia avrà una buona estate, “c’è un’ottima offerta”, osserva. La catena ha un portfolio composto da 13 hotel e resort, di cui 12 in destinazioni Mare Italia tra Sardegna, Puglia, Sicilia, Calabria e Abruzzo, più un hotel in montagna a Sansicario, in Piemonte, per un totale di 4.200 camere e quasi un 50% di repeater, che fanno una vacanza almeno ogni 2/3 anni. “E’ un momento dinamico – commenta -, ci sono tanti fondi e catene che cercano e stimolano il mercato verso l’alto. C’è molto interesse da parte delle grandi catene internazionali del lusso verso il nostro Paese, che vive un ottimo periodo”.

Il full all inclusive

La novità lanciata è stata la formula del full all inclusive all’Is Serenas Badesi Resort, in risposta “ad una clientela che cerca proprio questo prodotto”, spiega Cicalò. Il concetto di full all-inclusive non include solo i pasti principali, ma anche un’ampia selezione di bevande, cocktail, snack a disposizione. Alla formula si aggiungono numerose attività sportive e d’intrattenimento. Inoltre, saranno ampliati i servizi inclusi per i clienti che sceglieranno la tipologia di camere Prestige del resort. Dall’estate, oltre alla piscina esclusiva con bar, potranno accedere a un’area riservata del ristorante, a un’area lobby per il check-in e disporranno del check-out riservato e di nuove Junior Suite.

Academy per le adv

Il canale agenziale si conferma importante per Bluserena, che quest’anno intende rafforzare la formazione. Lo farà con una Academy, che prevede “più moduli con accesso successivo e un riconoscimento finale con attestato quale adv Champion a cui saranno riconosciuti benefit in più”.

Stefania Vicini

Tags: ,

Potrebbe interessarti