Guizzardi, UniBo: “Analizzare i dati per contenere i costi diretti e indiretti del bt”

È partita a fine febbraio la nuova edizione del corso di Data Analysis and Reporting for Business Travel Intelligence organizzato dalla facoltà di Scienze Statistiche dell’Università di Bologna con la direzione del professor Andrea Guizzardi.

Con Gbta

La novità di quest’anno è la partecipazione attiva di Gbta (Global Business Travel Association) Italy, che supporta il corso con contenuti di business travel management utili al perfezionamento delle competenze dei travel manager partecipanti.

A far da padrone in termini di contenuti rimane, ovviamente, il metodo statistico di analisi del dato travel e il coinvolgimento di docenti universitari esperti del settore travel, due aspetti che rendono unica la proposta formativa.

“Gbta è lieta di collaborare con l’Università di Bologna con l’apporto di contenuti di business travel, al fine di contribuire ad accrescere le competenze dei travel manager e aiutarli a perfezionare i loro travel program”, dichiara Catherine Logan, Regional Senior Vice President Emea & Apac.

Non è solo questione di spesa

“Nel corso degli anni – spiega Andrea Guizzardi – il valore dell’analisi dei dati applicata al processo travel ha acquisito sempre più importanza. Le competenze di reporting e comprensione di una realtà complessa come quella post-pandemia sono diventate uno skill che non può mancare nel curriculum dei travel manager 2.0. Non parliamo solo di gestire lo spending a fronte di aumenti di prezzo mai registrati nel pre-Covid ma anche di comprendere e gestire temi legati alla sicurezza e alla sostenibilità”.

Le prime due giornate di formazione hanno gettato le basi per orientare l’analisi del dato travel alla comprensione di punti di forza e debolezza di una realtà raccontata e misurata attraverso dati che sono sempre più puntuali e complessi da interpretare.

“Conoscere come si comportano i viaggiatori – conclude il professor Guizzardi – quali servizi acquistano, dove viaggiano e perché viaggiano sono informazioni essenziali per la costruzione di un travel program coerente, efficace e focalizzato al contenimento dei costi diretti e indiretti di trasferta”.

Nel prossimo appuntamento si affronteranno i temi della costruzione della reportistica per la comunicazione efficace dei dati al board e non meno importante ai ruoli strategici interni ed esterni all’azienda coinvolti in modo sempre più attivo nelle attività di gestione del processo travel e sui banchi di negoziazione degli accordi con i player di mercato. PO

Tags: , , , ,

Potrebbe interessarti