Viaggialdo cresce. In portfolio anche Usa, Caraibi e Polinesia

Tre nuove destinazioni nel portfolio di Viaggialdo, che sarà presente in Bmt. Sono Usa, Caraibi e Polinesia che fanno il loro ingresso in programmazione. Il t.o. è specializzato su incoming e outgoing ed è nato nel 2023.

Cresce il lungo raggio

Un’offerta sul lungo raggio che si amplia quindi. “Per la Polinesia, abbiamo deciso di affidarci a Tahiti Nui Travel, il più grande corrispondente in loco. Una scelta che ci permette di proporre sia un soggiorno in guest house sia un comodo stay in strutture di alto profilo”, afferma Elisa Sebastianelli, amministratore delegato di Viaggialdo.

Parallelamente, prosegue il lavoro sulle Maldive grazie ai contratti siglati con guest house a gestione italiana che si vanno ad aggiungere alle promozioni già in essere e sempre disponibili, con resort maldiviani di ogni livello.

“L’inserimento delle guest house nella nostra offerta non è dettato dal desiderio di promuovere un’idea di risparmio – fa presente Sebastianelli -, bensì dalla volontà di far conoscere ai nostri viaggiatori aspetti autentici e poco noti delle Maldive, un Paese capace di svelare un’anima sorprendente che può essere sperimentata e compresa solo attraverso un contatto diretto con la popolazione locale, la cultura e le tradizioni”.

In Oman

Grande attenzione, infine, per le attività nella Penisola Arabica non soltanto rafforzando i contratti già attivi, ma anche credendo nella qualità di un Dmc come OriginalOman, brand di Originaltour.

Per quanto riguarda l’Oman, “che per noi si posiziona come una meta chiave nella nostra programmazione, abbiamo voluto affidarci fermamente a Originaltour in virtù della sua conclamata esperienza e professionalità – spiega Marco Ghidoni, product manager area mondo di Viaggialdo -. Anche nella selezione dei nostri collaboratori operiamo in maniera mirata così da assicurare l’eccellenza a chiunque riponga fiducia nel nostro marchio”.

Tags:

Potrebbe interessarti