Arsenale, il primo treno di lusso made in Italy per l’Egitto

Arsenale S.p.A. ha siglato un memorandum of understanding (MoU) con Egypt National Railways (Enr), la società di sviluppo ed ente di governo dell’Autorità ferroviaria nazionale egiziana, per la realizzazione del primo treno di lusso made in Italy in Egitto. L’accordo è stato firmato da Mohamed Amer Abdel Aziz, presidente del consiglio di amministrazione di Enr, e da Paolo Barletta, amministratore delegato di Arsenale, alla presenza dell’ambasciatore italiano al Cairo Michele Quaroni.

In concomitanza con il viaggio del presidente del Consiglio Giorgia Meloni, il progetto si ispira alla cornice di collaborazione dell’Italia con l’Africa – definita nel Piano Mattei -, che comprende, tra gli altri settori, un’attività di cooperazione allo sviluppo di opere infrastrutturali e del turismo.

Il progetto permetterà ad Arsenale di operare sulla rete ferroviaria nazionale egiziana a partire dal 2026 con un treno di lusso – completamente ristrutturato in fabbriche italiane specializzate con sede in Puglia e Sicilia, nel Sud Italia e ispirato al glamour e al design locale – che accompagnerà i passeggeri in un viaggio di sola andata dal Cairo ad Assuan.

Il quarto progetto

Si tratta del quarto progetto internazionale per le crociere di lusso su rotaia di Arsenale, dopo gli annunci in Arabia Saudita, negli Emirati Arabi Uniti e in Uzbekistan.  Nato dalla cooperazione di successo tra il settore pubblico e quello privato avviata in Italia con Trenitalia e Fondazione Ferrovie dello Stato, l’ingresso in Egitto rafforza la quota di mercato di Arsenale nel segmento di lusso, posizionandosi a regime come leader nel settore per espansione e dimensione complessiva della flotta di crociere di lusso su rotaia.

Crociere di lusso su rotaia

“Siamo entusiasti – afferma Paolo Barletta, ceo di Arsenale S.p.A. – di avviare questa strategica partnership con Enr per portare il nostro modello di crociera di lusso su rotaia anche in Egitto. La crociera su rotaia è il futuro del turismo e l’impegno di Arsenale è far sì che arrivi in tutti i paesi più belli del mondo, introducendo un nuovo modo di viaggiare affascinante e, al contempo, sostenibile. L’Egitto è un Paese ricco di storia, di bellezza, di cultura e di fascino e possiede in pieno le condizioni perfette per accogliere i turisti che ricercano nel viaggio un’esperienza unica e indimenticabile. Ringrazio Enr per questa partnership e per aver creduto nell’opportunità che un modello come questo porterà nel segmento del turismo. Un ringraziamento speciale va al grande supporto ricevuto dal governo italiano e dall’Ambasciata italiana in Egitto che hanno lavorato senza sosta per creare le condizioni di avviare una partnership così strategica con le ferrovie egiziane, il ministeri dei Trasporti e del Turismo. Il successo di oggi è frutto di una proficua collaborazione privata e istituzionale che testimonia quanto questa sinergia possa rappresentare un sistema scalabile tanto in Italia quanto all’estero. Il turismo è e deve far parte anche del Piano Mattei varato dal Governo e siamo onorati di poter contribuire nel nostro piccolo nell’essere parte di questa ambiziosa visione”.

Centralità del turismo per lo sviluppo

“Enrico Mattei – ha dichiarato il ministro del Turismo Daniela Santanchè – ha sempre sostenuto l’importanza e la centralità del turismo come motore di sviluppo e crescita delle nazioni. È naturale, quindi, che il piano che porta il suo nome preveda degli importanti accordi su un comparto che, oltre a essere un traino per l’economia italiana, rappresenta la principale fonte di entrate – ed è pertanto essenziale – per l’Egitto. Dal progetto del primo treno turistico di lusso creato da Arsenale spa per la tratta Cairo-Assuan (un progetto che nasce dall’Italia, valorizza il made in italy e si sta esportando in tutto il mondo) alla collaborazione sui pacchetti turistici, passando per i programmi di formazione professionale e istruzione e l’obiettivo di aprire, grazie alla Scuola Italiana di Ospitalità e Federturismo Confindustria, una scuola di formazione alberghiera e turistica a Hurgada, tutti gli impegni siglati sono volti a consolidare ulteriormente la collaborazione bilaterale italo-egiziana, da un lato contribuendo allo sviluppo sostenibile dei settori turistico e infrastrutturale del Paese, e dall’altro incentivando l’esportazione del made in Italy e dei servizi”.
Tags: , , , , ,

Potrebbe interessarti