Air France-Klm, un’estate di novità

Viaggiare, quest’anno sarà ancora più facile. Sono infatti numerose le novità introdotte dalla Summer 2024 di Air France, che prosegue il suo percorso di diversificazione del network. Nella programmazione estiva (dal 31 marzo al 26 ottobre) La compagnia aggiungerà infatti 8 destinazioni – tra cui 4 nuove città – dal suo hub di Parigi-Charles de Gaulle.

Italia, Grecia, Norvegia

Per quanto riguarda l’Italia, Air France ritornerà a Verona, dopo una lunga assenza, con fino a 3 voli settimanali a partire dal 2 aprile.
La compagnia servirà anche Narvik, porta d’accesso alle isole Loften, in Norvegia, con 1 volo settimanale (sabato, dal 15 giugno al 31 agosto) e Kalamata, in Grecia, con 1 volo settimanale (sabato, dal 6 luglio al 31 agosto).
I voli per Tromso, in Norvegia, finora disponibili solo in inverno, saranno quest’anno estesi con fino a 2 collegamenti settimanali.

Destinazione Usa

Dal prossimo 13 maggio, Air France riprenderà i voli giornalieri per Minneapolis (Minnesota, Usa), operati nell’estate 2023 tramite Delta Air Lines, partner di Air France nell’ambito della joint venture transatlantica che allea Air France, Klm, Delta Air Lines e Virgin Atlantic. Il Parigi-Charles de Gaulle – Raleigh-Durham (North Carolina), inaugurato lo scorso inverno con 3 frequenze, sarà esteso in estate con un massimo di 7 voli settimanali.

Arizona più vicina

Negli Usa Air France aggiunge come nuova destinazione Phoenix, a Nord-Est del deserto di Sonora. La capitale dell’Arizona, ideale per gli amanti dell’arte e della storia, è un bacino di diversità culturale tra influenze native, spagnole e spirito del selvaggio West. Il servizio sarà inaugurato il 23 maggio e i voli saranno effettuati 3 volte alla settimana – martedì, giovedì e sabato – con Boeing 787-9 dotati di 30 posti in Business class, 21 in Premium Economy e 228 in Economy.

La rete del Nord America

Il numero di città nordamericane raggiunte da Air France quest’estate sale così a 24 con Atlanta, Boston, Cancun, Chicago, Dallas, Denver, Detroit, Houston, Los Angeles, Città del Messico, Miami, Montreal, Minneapolis, New York JFK, Newark, Ottawa, Phoenix, Quebec City, Raleigh-Durham, San Francisco, Toronto, Seattle, Vancouver e Washington DC.

Anche gli Emirati

Oltre al Nord America, la compagnia potenzierà anche gli Emirati Arabi con il Parigi-Charles de Gaulle – Abu Dhabi, introdotto nell’inverno 2023, che sarà esteso con un volo giornaliero.

Il network Klm

Saranno un totale di 155 le destinazioni servite nella Summer (dal 31 marzo al 26 ottobre) di Klm: 92 in Europa e 63 intercontinentali. La compagnia aumenterà la capacità dei posti disponibili di circa il 7% rispetto vs. 2023, quasi eguagliando i livelli prepandemici e la frequenza dei voli verso diverse destinazioni intercontinentali.

Non solo Oriente

Al fine di adattare il proprio network in base al mercato e alle differenti esigenze operative verranno operati più servizi per Giakarta, in combinazione con Kuala Lumpur, e per Denpasar in combinazione con Singapore. La compagnia, che ha già ripreso i voli diretti per Osaka, riattiverà anche il servizio giornaliero per Tokyo Narita.

Più frequenze anche verso Taipei, Hong Kong, Montreal, Toronto e Los Angeles. Dal 1 aprile riprenderà il giornaliero per Tel Aviv, operato con scalo a Larnaca fino al 19 maggio.

Nel Vecchio Continente

In Scandinavia, Klm opererà un servizio giornaliero per Billund (Danimarca) e Stavanger (Norvegia), in Gran Bretagna la frequenza dei voli sarà aumentata verso Edimburgo, Newcastle, Glasgow e Southampton, continuerà a servire Marsiglia aggiungendo anche un giornaliero per Nizza, in Polonia, la frequenza sarà aumentata su Cracovia, Danzica e Wroclaw e su Praga, in Repubblica Ceca.

In Italia, Klm aumenterà la frequenza o capacità su diverse città come, ad esempio, Bologna, Firenze e Genova, dove, nello specifico, verrà introdotto un secondo volo giornaliero.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti