Santanchè: “Pasqua, Italia meglio dei competitor”

“Il turismo dell’Italia si avvicina a Pasqua a ritmo sostenuto. I dati elaborati dall’Ufficio Studi del ministero per il mese di marzo, infatti, ci parlano di un tasso di prenotazione online delle strutture ricettive superiore rispetto ai maggiori competitor, mentre le prenotazioni aeree crescono del 6% sullo stesso periodo del 2023″.

Ad affermarlo è il ministro del Turismo Daniela Santanchè, che prosegue: “Per di più, quasi i tre quarti dei passeggeri aerei sono viaggiatori internazionali: una riconferma dell’entusiasmante ritorno degli stranieri in Italia e degli importanti investimenti che il governo Meloni sta facendo in termini di credibilità internazionale, con annesse ricadute positive sull’immagine e sul turismo della nostra Italia. Buone notizie anche da Astoi, che indica un +8% nel fatturato del turismo organizzato e sottolinea la centralità della montagna italiana, molto gettonata pure nel periodo pasquale e dei ponti primaverili”.

I dati del ministero

Questi i dati elaborati dall’Ufficio Studi del dicastero per la terza settimana di marzo.

I dati della terza settimana di marzo segnano un tasso di prenotazione mensile delle strutture ricettive sulle piattaforme online che si attesta al 18,6%, superiore rispetto ai Paesi competitor considerati. Le località montane e le città d’arte sono le destinazioni più prenotate. Tra le aree geografiche emergono il Centro e il Nord-Est.

Le prenotazioni aeree della prima metà di marzo evidenziano una crescita del settore del 6% rispetto allo stesso periodo del 2023, dovuta soprattutto al contributo della componente domestica (+9% vs ’23). Anche il flusso internazionale segna un valore positivo (+6% vs ’23). I passeggeri internazionali rappresentano quasi i tre quarti delle prenotazioni aeree complessive (74%) e provengono principalmente da Stati Uniti (12%), Germania (5%) e Francia (5%).

Un quarto del flusso aereo (26%) è domestico. Tra i principali hub aeroportuali, Roma e Milano sono i più scelti dai turisti per raggiungere l’Italia. Quasi la metà delle prenotazioni aeree internazionali verso l’Italia ha come destinazione il Centro (Roma in primis), seguito dal Nord-Ovest (in particolare Milano). I passeggeri domestici si distribuiscono tra il Nord-Ovest, il Centro e le Isole (Catania in testa).

Le attrazioni più ricercate

A febbraio il Colosseo si conferma l’attrazione turistica italiana più ambita con quasi 2,1 milioni di ricerche (+98% vs ’23). Piazza Navona, la Galleria Borghese e il Parco Nazionale del Vesuvio sono rispettivamente la piazza, il museo e il parco naturalistico più ricercati dagli utenti. Tra le chiese spicca per distacco il Duomo di Milano con oltre 1 milione di ricerche (+322% vs ‘23).

Rispetto ai mesi precedenti si osserva come alcune attrazioni della città di Torino abbiamo suscitato l’interesse dei turisti rientrando tra i luoghi più ricercati: Piazza Castello – che segna l’incremento più rilevante (+643% vs ‘23) – e il Museo Egizio.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti