Veratour: è l’anno di Canarie e Capo Verde

“Un anno folle per Canarie e Capo Verde”. Un’espressione colorita quella di Massimo Broccoli, direttore commerciale di Veratour, ma che inquadra perfettamente l’andamento delle due destinazioni che vedono, per l’operatore, una crescita del “+50%, anche se non compensa, per volumi, il calo dell’Egitto a causa delle incertezze geopolitiche, destinazione che segna un -25%”, sottolinea il manager. Una destinazione, quella egiziana, che tradizionalmente si vende tutto l’anno, con un ottimo rapporto qualità-prezzo e che “nel 2023 ha segnato per noi un +50% di vendite rispetto al 2019 – aggiunge -. Contiamo su una ripresa positiva dell’Egitto nella seconda parte dell’anno”.

In auge il lungo raggio

Grazie alla prenotazione anticipata, Veratour è già in grado di registrare un trend fortemente positivo per il lungo raggio “+30/40%, ma aprile – ammette – potrebbe essere un mese faticoso, con un possibile calo di richieste per l’Africa a causa del cambio climatico”. Intanto l’84% del fatturato del t.o. è prodotto ad oggi da 1500 agenzie VeraStore e “l’obiettivo è di arrivare tra l’85 e il 90% di peso sul fatturato”. L.D.

 

Tags:

Potrebbe interessarti