La Piana di Lucca a Discover Italy tra incentive e matrimoni

La Dmc Piana di Lucca sta diventando “una destinazione interessante per i viaggi incentive e per i matrimoni. Stiamo ricevendo numerose richieste in tal senso, con un trend in forte crescita rispetto al passato”. E’ quanto afferma Remo Santini, assessore con delega al Turismo, Mobilità, Valorizzazione e Tutela delle Mura Urbane del Comune di Lucca, che è il comune capofila dell’Ambito territoriale della Piana di Lucca.

Come sottolinea Santini, “la vera novità è che gli operatori turistici del territorio hanno aderito in massa alla Dmc ufficiale della Piana di Lucca, rendendola di fatto l’interlocutore più accreditato con cui un organizzatore di eventi straniero possa interfacciarsi per creare un evento, un matrimonio o un viaggio su misura nel territorio della Lucchesia“.

Cooking class, degustazioni, eventi privati

Il Comune di Lucca è tra i partecipanti alla prossima edizione di Discover Italy che diventa così l’occasione per venire a conoscenza di alcune delle novità previste. A svelarne alcune è lo stesso assessore: “Possiamo dire che nel 2024 sono stati riaperti i sotterranei delle Mura di Lucca, che già di per sé varrebbero il viaggio perché sono completamente percorribili e racchiudono uno scrigno di stradine pedonali che qualsiasi turista vorrebbe percorrere. I sotterranei saranno visitabili e anche riservabili in esclusiva per eventi privati. Stessa cosa per la Torre Guinigi, sulla cui sommità troviamo uno dei più bei giardini pensili d’Europa. Per non parlare di Montecarlo o Villa Basilica, tipici borghi toscani; qui potremo organizzare cooking class, degustazioni, raccolta dell’uva e delle olive, ma anche eventi privati in uno dei teatri più piccoli d’Europa”.

A Discover Italy

Focus promozione per il comune, infatti non mancano le attese per questa edizione di Discover Italy, a fronte del fatto che “la città di Lucca ed il territorio circostante, denominato Lucchesia, è ancora poco conosciuto rispetto ad altre destinazioni della Toscana – riconosce Santini -. Il turista, che sia leisure o incentive o ancora che viaggi per un matrimonio, deve innanzitutto sapere che siamo strategicamente posizionati, essendo a circa 30 minuti sia dall’aeroporto di Pisa sia da quello di Firenze. La ricettività turistica è ampia e varia, a fianco di piccole strutture a conduzione familiare e dove l’ospite è accolto come un amico, troviamo relais di charme con Spa e ristoranti gourmet, piuttosto che strutture di medie e grandi dimensioni adatte a gruppi”.

L’intenzione è chiara: “Vorremmo trasmettere quest’anima flessibile del territorio agli operatori: qui si possono organizzare incentive e lussuosi matrimoni, ma anche proporre vacanze slow a misura di famiglia e a contatto con la natura”.

Stefania Vicini

Tags: , ,

Potrebbe interessarti