Trend di prenotazioni positivo per la Piana di Lucca in vista dei ponti

Notizie positive per i flussi nella Piana di Lucca, sebbene al momento non abbiamo ancora i dati ufficiali del 2024, “essendo ad inizio anno non sono stati ancora elaborati, possiamo sicuramente dire che il trend di prenotazioni è molto positivo già in vista dei ponti primaverili in cui è previsto soprattutto un turismo di prossimità e/o proveniente da altre regioni italiane“. E’ quanto afferma Remo Santiniassessore con delega al Turismo, Mobilità, Valorizzazione e Tutela delle Mura Urbane del Comune di Lucca, che è il comune capofila dell’Ambito territoriale della Piana di Lucca.

Il richiamo degli eventi

Santini non ha dubbi sul fatto che “il trend andrà ad incrementare nei mesi estivi anche con la presenza di turisti stranieri nel periodo da maggio a settembre, mesi in cui la Piana di Lucca è animata da numerosi eventi ed iniziative d’intrattenimento culturale”, l’assessore cita eventi come Lucca Classica, Lucca Summer Festival. E ricorda che è anche il  periodo in cui la Piana di Lucca offre ai suoi visitatori “diversificata possibilità di praticare attività outdoor. Numerose presenze sono previste, inoltre, in corrispondenza della manifestazione Lucca Comics&Games (30 ottobre-3 novembre 2024) e del periodo delle festività natalizie in cui si andranno a concludere anche le Celebrazioni per il Centenario della morte del Maestro Giacomo Puccini che stanno caratterizzando l’offerta culturale dell’anno in corso”.

In termini di richieste per quest’anno la Piana di Lucca ne sta ricevendo molte di più “rispetto al passato per incentive e matrimoni. Per quanto riguarda il settore leisure, il trend è constante ed equamente diviso tra turisti individuali e gruppi”, commenta Santini.

Tra flussi esteri e domestici

Guardando ai flussi esteri, ci sono turisti provenienti “dal Nord America, dall’Australia, dall’India e dal Centro-Nord Europa. Una fetta importante di turismo è quello italiano, anche se vorremmo incrementare gli arrivi degli italiani, soprattutto individuali – spiega l’assessore -. Per quanto riguarda l’estero, vorremmo consolidare le presenze dal Nord Europa e dall’America del Nord, senza però dimenticare America del Sud e India che sono due mercati interessanti ed in forte espansione“.

Il turismo slow

La Piana di Lucca sarà presente a Discover Italy. L’evento sarà l’occasione per presentare ai buyer presenti tutta l’offerta e le novità oltre a fare il punto sulle nuove tendenze di viaggio.

In particolare, osserva Santini, “il turista, sia che viaggi per piacere sia che si muova con un viaggio aziendale, è sempre più consapevole che una destinazione vada vissuta e non soltanto visitata. Quale modalità migliore di vivere una destinazione che prendersi il tempo per assaporare i cibi locali, conoscere le persone e apprezzare le diversità ambientali dei vari territori e le esperienze che qui si possono vivere?”. Principi che sono in linea con i temi 2024 di Discover Italy.

Santini sottolinea che, “prendersi il tempo significa andare piano, allontanarsi dai percorsi di massa e lasciarsi affascinare dalle piccole cose. In questo senso il turismo slow è un trend che ben si coniuga con la natura del territorio, ricco di percorsi a piedi e in bicicletta adatti per tutte le tipologie di ciclista e camminatore, dal super esperto che cerca sfide alla famiglia che desidera un momento da condividere in un contesto naturale organizzato per l’accoglienza. Così ad esempio, molte strutture ricettive offrono le biciclette e il cestino per un picnic da gustarsi in libertà nelle campagna, tra le vigne piuttosto che nei parchi sopra le mura di Lucca”.

Stefania Vicini

Tags: , ,

Potrebbe interessarti