Iata-Walsh: “Ci sono buone ragioni per essere ottimisti”

Qual è lo stato di salute della domanda globale di passeggeri a febbraio? Sulla base dei dati comunicati da Iata, si ha che la domanda totale, misurata in passeggeri-chilometro (Rpk), è aumentata del 21,5% rispetto a febbraio 2023. La capacità totale, misurata in posti-chilometro disponibili (Ask), è aumentata del 18,7% su base annua. Il load factor di febbraio è stato pari all’80,6% (+1,9 punti rispetto a febbraio 2023).

La domanda internazionale è cresciuta del 26,3% rispetto allo stesso mese del 2023. La capacità è aumentata del 25,5% su base annua e il fattore di riempimento è migliorato al 79,3% (+0,5 punti rispetto a febbraio 2023). La domanda interna è aumentata del 15,0% rispetto a febbraio 2023; la capacità è aumentata del 9,4% su base annua e il fattore di riempimento è stato dell’82,6% (+4,0 punti rispetto a febbraio 2023).

Buone prospettive

“Il forte inizio del 2024 è continuato a febbraio con tutti i mercati, ad eccezione del Nord America, che hanno registrato una crescita a due cifre del traffico passeggeri – afferma Willie Walsh, direttore generale di Iata -. Ci sono buone ragioni per essere ottimisti riguardo alle prospettive del settore nel 2024 poiché le compagnie aeree accelerano gli investimenti nella decarbonizzazione e la domanda dei passeggeri mostra resilienza di fronte alle incertezze geopolitiche ed economiche. È fondamentale che i politici resistano alla tentazione di arraffare denaro con nuove tasse che potrebbero destabilizzare questa traiettoria positiva e rendere i viaggi più costosi. In particolare, l’Europa è motivo di preoccupazione in quanto sembra determinata a bloccare la sua lenta ripresa economica con proposte fiscali non competitive”.

Crescite a due cifre

Tutte le regioni hanno mostrato una crescita a due cifre sul fronte dei passeggeri internazionali a febbraio 2024 rispetto allo stesso mese del 2023. Per la prima volta, la domanda di servizi internazionali ha superato i livelli pre-pandemia (+0,9% rispetto a febbraio 2019). Ciò, tuttavia, è distorto dal fatto che febbraio 2024 sarà un anno bisestile con un giorno in più rispetto a febbraio 2023.

Le performance per aree geografiche

Guardando le singole aree, le compagnie aeree dell’Asia-Pacifico hanno registrato un aumento della domanda del 53,2% su base annua. La capacità è aumentata del 52,1% e il fattore di riempimento è salito all’84,9% (+0,6 punti rispetto a febbraio 2023), il più alto tra tutte le regioni.

I vettori europei hanno registrato un aumento della domanda del 15,9% su base annua. La capacità è aumentata del 16,0% e il fattore di riempimento è stato del 74,7% (invariato rispetto a febbraio 2023), mentre le compagnie aeree del Medio Oriente hanno registrato un aumento della domanda del 19,7% su base annua. La capacità è aumentata del 19,1% su base annua e il fattore di riempimento è salito all’80,8% (+0,4ppt rispetto a febbraio 2023).

I vettori nordamericani hanno messo a segno un incremento della domanda del 16,0% su base annua. La capacità è aumentata del 17,6% su base annua e il fattore di riempimento è sceso al 77,7% (-1,1ppt rispetto a febbraio 2023).

Le compagnie aeree dell’America Latina registrano una crescita della domanda del 21,0% su base annua. La capacità è aumentata del 18,6% su base annua. Il load factor è salito all’84,2% (+1,7ppt rispetto a febbraio 2023).

Infine, il dato delle compagnie aeree africane rivela che hanno registrato un aumento della domanda del 20,7% su base annua. La capacità è aumentata del 22,1% su base annua. Il load factor è sceso al 74,0% (-0,8ppt rispetto a febbraio 2023).

Mercati interni

La crescita della domanda interna è stata guidata dalla Cina con un +35,1% rispetto a febbraio 2023, che ha beneficiato di viaggi senza restrizioni per il Capodanno lunare.

Tags:

Potrebbe interessarti