Ita Airways, cresce la flotta: 4 nuovi aerei in 7 giorni

L’entrata in flotta di quattro Airbus di nuova generazione in una sola settimana. La celebra Ita Airways, che arriva così a 44 NewGen su un totale di 87 aeromobili.

Subito in servizio

La compagnia ha garantito, nell’ultima settimana di marzo, la pronta entrata in servizio dei nuovi aeromobili, messi subito a disposizione dell’operativo entro un giorno dalla registrazione delle macchine nel Certificato di operatore aereo.

Nello specifico, i quattro aeromobili entrati in flotta – appartenenti a quattro diverse tipologie – sono un A330-900 di proprietà Ita Airways, un A321neo, un A320neo e un A220-100, questi ultimi in leasing.

Il punto di vista del manager

“L’investimento sulla flotta, cresciuta di oltre il 60% dalla nostra nascita, è al centro della nostra strategia e oggi annunciare l’entrata in servizio di quattro Airbus di nuova generazione in una sola settimana ci rende estremamente orgogliosi – ha dichiarato Francesco Presicce, accountable manager & chief of technology officer Ita Airways -. Abbiamo implementato procedure di Entry Into Service tali da garantire la piena produttività dei velivoli acquisiti nel minor tempo possibile, sempre nel rispetto dei requisiti di sicurezza e di compliance regolamentare”.

Obiettivo 96 aeromobili

Il manager ha aggiunto che “avevamo degli obiettivi ambiziosi e vedere che in poco più di due anni l’età media dei nostri aerei è scesa da 12,5 a 8,4 anni, con più del 50% di Airbus di ultima generazione, testimonia il grande sforzo della Compagnia nelle attività di Entry Into Service e ci fa capire che stiamo facendo le scelte giuste. Il nostro target 2024 è l’entrata in flotta di 26 nuovi aeromobili, per arrivare a fine anno ad un totale di 96 aeromobili, di cui il 67% di nuova generazione, percentuale più che doppia rispetto alla media di aeromobili Airbus di nuova generazione presenti nella flotta di altri vettori europei che si attesta al 32%”.

Un vettore green

Ita  Airways si sta dotando di una flotta di nuova generazione omogenea, con tecnologie all’avanguardia e connessione Wi-Fi a bordo, per ottimizzare efficienza e qualità dell’offerta e ridurre significativamente l’impatto ambientale. La compagnia ha come obiettivo quello di raggiungere, entro la fine del Piano Strategico 23-27, circa il 90% del totale della flotta environment-friendly che consuma il 25% in meno di carburante ed emette meno CO₂, per puntare a diventare il vettore più green d’Europa.

Tags: ,

Potrebbe interessarti