EDITORIA - EVENTI - SERVIZI DAL 1972 AL SERVIZIO DEL TURISMO PROFESSIONALE
Andamento prenotazioni online dall’1 gennaio al 31 marzo 2024

Blastness – Andamento prenotazioni online

Periodo: 1 gennaio 2024 – 31 marzo 2024

Canali: Siti web ufficiali delle strutture ricettive e OTA (Online Travel Agency es. Booking, Expedia, Hotels, ecc.)

Panel: 1000+ strutture ricettive italiane (3,4,5 stelle, resort, boutique hotel, residenze storiche ecc.) clienti Blastness

Analisi pickup

Sono oltre 1,1 milioni le notti vendute online tra gennaio e marzo 2024, per un valore complessivo di quasi 294 milioni di euro.

Su un panel di oltre 1000 strutture Blastness, il 33% delle prenotazioni effettuate online proviene dai siti web ufficiali – in linea con lo stesso trimestre del 2023 – che rappresentano il secondo canale di vendita dopo Booking.com che registra una quota di mercato pari al 42%.

In linea con l’anno precedente, la maggior parte delle prenotazioni effettuate online proviene dagli Stati Uniti, che con una quota di mercato del 20% superano l’Italia (15%). Seguono Gran Bretagna (8%), Germania (7%), Francia e Svizzera (5%), Austria, Australia e Spagna (3%), Brasile, Canada, Olanda e Belgio (2%).

I soggiorni vengono prenotati per la maggior parte con largo anticipo (il 94% ad oltre 90 giorni dalla data di check-in). Sono solo il 7% le prenotazioni effettuate entro 7 giorni dalla data del soggiorno.

Nel primo trimestre i mesi di maggior interesse sono maggio, aprile e giugno. I soggiorni sono breve: il 25% interessa 3 notti, a seguire 2 notti (19%) e 4 notti (18%).

Analisi pick up sito web

Nell’analisi della provenienza delle prenotazioni dirette transate dai siti ufficiali delle strutture, le prenotazioni dagli Stati Uniti hanno un’altissima incidenza (34%) rispetto al totale, evidenziando ancora una volta quanto i turisti americani siano particolarmente propensi a prenotare dai siti ufficiali degli hotel. A seguire gli utenti italiani (16%) – leggermente in calo rispetto al 18% dello stesso periodo 2023 – inglesi (7%), tedeschi (6%), svizzeri e francesi (5%), austriaci e canadesi (3%), australiani, spagnoli e belgi (2%).

Analisi cluster

Costiera Amalfitana e Isole Campania

Dall’analisi condotta sulle strutture della Costiera Amalfitana e delle Isole, rispetto alla media generale, i siti ufficiali delle strutture alberghiere detengono ben il 44% delle prenotazioni transate online, superando di 20 punti Booking.com (22%) e confermandosi primo canale assoluto di vendita su oltre 38mila notti vendute per circa 21 milioni di euro.

Quasi la metà delle prenotazioni proviene dagli Stati Uniti (49%), che conferma il forte interesse da parte dei turisti americani per questa meta. Segue il Regno Unito (12%), il mercato italiano si classifica al terzo posto con il 6% di quota di mercato. Australia e Canada registrano rispettivamente 5% e 3%, Brasile, Francia e Germania il 2% – in linea con le prenotazioni registrate nello stesso periodo del 2023.

 

I soggiorni in questa località sono per lo più di 3 e 4 notti (28% e 25%), e ben il 73% delle prenotazioni viene effettuato dagli utenti a una distanza di oltre 3 mesi dalla data di check-in interessando perlopiù il mese di giugno.

Toscana mare e Toscana campagna

Anche per questo cluster i siti ufficiali delle strutture alberghiere, con il 45% di prenotazioni transate sul totale – leggermente in crescita rispetto allo stesso trimestre del 2023, si confermano primo canale assoluto di vendita, seguiti da Booking.com con il 43%.

 

Il mercato di provenienza principale è quello italiano (21%), al secondo posto gli utenti americani (15%), seguono Germania (12%) e Regno Unito (8%). La Svizzera detiene il 7% di quota di mercato, seguita da Francia e Olanda (4%), Austria (3%), Belgio, Canada, Brasile e Australia con il 2%.

I soggiorni interessano soprattutto pernottamenti di 3 (19%) e 2 notti (16%), e, anche in questo caso, le prenotazioni vengono effettuate per la maggior parte dagli utenti con largo anticipo, per il 65% ad oltre 90 giorni dalla data di check-in, interessando principalmente il mese di luglio.