Per le ferie estive tutti on the road

I viaggi della prossima estate sono sempre più attesi dalle persone che stanno già completando le prenotazioni e finalizzando gli ultimi dettagli. Le rinnovate esigenze di libertà e spensieratezza fanno sì che le vacanze on the road siano diventate una delle modalità di viaggio preferite dagli italiani e dalle italiane, alla ricerca di esperienze personalizzate e di valore, con un tasso di crescita pari al 340% (dati interni CamperDays, marzo 2024 vs marzo 2023).

Nonostante l’inflazione e l’aumento dei prezzi in tutto il mondo, le persone non rinunciano a viaggiare. Secondo il World Travel & Tourism Council il 2024 sarà un anno da record per i viaggi e il turismo. Il settore infatti sembra destinato a raggiungere il suo massimo storico con ricavi per 11,1 trilioni di dollari. Ciò che cambia è la scelta di prenotare sempre più con largo anticipo le proprie vacanze estive per fronteggiare il carovita.

Quello dell’early booking è un trend confermato anche dal settore dell’open air: come evidenziato da CamperDays, la piattaforma di noleggio camper, i viaggiatori che hanno già prenotato per i mesi estivi 2024 (da giugno a settembre) una vacanza su quattro ruote sono in forte aumento: in particolare, in Europa, i tedeschi e gli olandesi si posizionano al primo posto, seguiti dagli italiani in seconda posizione; gli spagnoli e i britannici invece conquistano rispettivamente il quarto e il quinto posto nella classifica.

È interessante sottolineare che tra le destinazioni preferite dagli italiani per l’on-the-road estivo 2024, l’Italia è la meta privilegiata con un aumento di prenotazioni pari al 27% rispetto allo scorso anno. Mentre al di fuori dei confini nazionali, sono gli Stati Uniti (25%) e il Canada (11%) a conquistare i cuori (rilevazione dati di CamperDays a marzo 2024).

E per chi è ancora neofita rispetto a questa tipologia di vacanza, CamperDays ha creato una guida per vivere al meglio le vacanze on the road sia nel Belpaese che all’estero, suggerendo alcune suggestive destinazioni e aiutando a trovare il camper o il van più in linea con la propria destinazione estiva (che sia in montagna, al mare, in campagna oppure in città).

Italia

  • Valle d’Aosta, Chamois

Se l’estate è per molti sinonimo di montagna, la Valle d’Aosta è la ragione italiana da non perdere per passeggiate, arrampicate e sport all’aria aperta. Tra i paesini più tipici, si consiglia Chamois, definito “la perla delle Alpi”; per raggiungere quest’angolo di paradiso di solamente 100 residenti, occorre parcheggiare il proprio camper a Buisson e poi proseguire a piedi (o in alternativa, in funicolare) per Chamois. Incorniciato da montagne, boschi e pascoli, è un mondo che invita al relax più totale, lontani dal tran tran quotidiano e cullati dai suoni della natura e dei suoi abitanti.

  • Basilicata, Maratea

Caratterizzata da piccole baie e caratteristiche insenature e da un arenile che alterna sabbia e fine ghiaia, la zona di Maratea è perfetta per chi vuole dedicare le proprie vacanze all’outdoor: non solo è facilmente visitabile in camper o van, ma anche è il luogo ideale per godersi un mare limpido e cristallino circondati dalla macchia mediterranea. Tra le spiagge da non perdere vi sono Anginarra (con oltre 200 metri di litorale sabbioso, è incuneata tra un costone di roccia ed una grande falesia) e Spiaggia Nera, la peculiare spiaggia di origine vulcanica sull’isolotto di Santo Janni (nota proprio per il colore nero della sabbia).

  • Piemonte, Langhe

Per chi è alla ricerca di tour estivi enogastronomici fatti di passeggiate tra le colline, pace e tradizioni, le Langhe, la zona più collinare del Piemonte e Patrimonio dell’Unesco, offrono numerosi itinerari su quattro ruote: dalla Strada Romantica (un percorso in 11 tappe ed un vero e proprio mosaico di esperienze culinarie, culturali ed artistiche) alla scoperta dei luoghi del vino (come il borgo di Barolo), dei formaggi, delle nocciole e non da ultimo, del tartufo (come il paesino Grinzane Cavour).

  • Lombardia, Lago di Iseo

Condiviso dalle province di Brescia e di Bergamo, questo relativamente piccolo lago è particolarmente indicato per viaggi di famiglia on-the-road. Sono tante le attrazioni, anche per i più piccoli, offerte da questo territorio: per esempio, le “Big Benches”, un progetto realizzato dall’artista statunitense Chris Bangle, sono panchine di enormi dimensioni situate in punti strategici del lago (da non perdere per selfie e picnic mozzafiato!) oppure un giro di Monte Isola (su questo isolotto “dominato” da una montagna si raccomanda una visita al borgo medievale di Siviano, il capoluogo dell’isolotto).

Per l’Italia è importante scegliere camper che siano al contempo compatti, maneggevoli e dotati di spazio interno sufficiente. CamperDays suggerisce per questi itinerari due tipologie di veicoli in grado di viaggiare anche nei vicoli più stretti e sulle strade più tortuose del Belpaese: il modello semi-integrale alcova che crea spazio in modo intelligente grazie ad una sorta di mansarda sopra la cabina guida, ovvero una zona notte con un ampio letto matrimoniale, e il fuoristrada 4X4, dei camper a trazione integrale per avventure in sicurezza in condizioni stradali difficili e su terreni impegnativi.

Mondo

  • Francia, Provenza

Uno dei modi più belli per visitare la Provenza è seguendo la strada della lavanda. Da fine giugno ad agosto i campi si tingono di viola creando alcune delle cartoline più belle della Francia. Salu e Valensole sono i centri più importanti per la produzione della lavanda ed offrono i paesaggi viola più belli della regione, una tappa obbligatoria per chi pianifica un viaggio outdoor in Provenza. Inoltre, la terza domenica di luglio, nella regione, si svolge tutti gli anni la festa della lavanda che celebra questa coltura tradizionale simbolo della Provenza.

  • Romania, Transilvania

La Transilvania, conosciuta proprio per la sua nomea di terra di vampiri e ambientazione del celebre romanzo gotico Dracula, in realtà va ben oltre la sua “tradizionale” fama: ricca di montagne e foreste incontaminate è ideale per un tour estivo in camper. Partendo dalla meravigliosa capitale, Bucarest, per un itinerario di tre-cinque giorni su strada, la cittadina medioevale Sibiu è un piccolo tesoro proprio al centro dei Carpazi con la Cattedrale della Santissima Trinità. Patrimonio dell’Unesco, la Cittadella di Sighisoara è il cuore della storia della Transilvania e offre uno sguardo incredibile sul Medioevo. Sulla verdeggiante strada tra Sighisoara e Brasov da non perdere il paese Sassone, Viscri, con la sua chiesa fortificata patrimonio dell’umanità dell’Unesco.

Perfetti per fughe estive tra i profumi della Provenza o la natura intatta della Romania sono i camper semintegrati, nei quali la cabina di guida è parzialmente integrata nella zona giorno. Il buon compromesso tra comfort, servizi e maneggevolezza offerto da questi modelli li rende facili da guidare anche per viaggiatori on the road principianti. Dispongono di un’ampia zona dinette, con un angolo cottura, toilette e un salottino, e in genere, di un letto matrimoniale basculante nella parte posteriore e fino a tre cuccette integrate.

  • Spagna e Francia, Pirenei

I Pirenei costituiscono il confine naturale tra Francia e Spagna e sono ricchi di bellezze naturali. Il percorso consigliato per un viaggio in camper si snoda principalmente attraverso i Pirenei francesi (settentrionali), ma visita anche la parte spagnola e Andorra. Una vacanza nella natura per gli amanti della montagna che preferiscono evitare il turismo di massa. Durante il percorso dal verdeggiante versante nord dei Pirenei all’aspro versante sud e ritorno, è possibile infatti godere di paesaggi incantevoli, cime imponenti, villaggi pittoreschi e panorami mozzafiato. Ci sono molte opportunità per passeggiate in montagna brevi o più lunghe: sul versante spagnolo si raccomanda una sosta, in particolare, al Parco Nazionale Aigüestortes.

  • Canada, Abraham Lake

Esplorare il territorio che circonda la città canadese di Calgary in camper o van è un’esperienza da fare almeno una volta nella propria vita. È possibile parcheggiare il proprio camper vicino alle rive dei laghi Vermilion per ammirare uno splendido tramonto. Ricche paludi e coste con una lussureggiante vegetazione, offrono anche ampi spazi per trekking o giri in canoa. Abraham Lake è un altro meraviglioso lago del territorio da esplorare durante la propria avventura canadese in camper, le cui rive offrono d’estate un ristoro rinfrescante dal caldo.

  • Costa Rica, l’altopiano Meseta Central e il parco Manuel Antonio

Il Costa Rica si presta ad essere visitato con un viaggio su strada con i bambini per la presenza di numerosi parchi naturali ed attrazioni per tutta la famiglia. Il Vulcano Poas è situato nell’altopiano del Meseta Central, a circa 40 minuti di auto dall’aeroporto di San Josè. Nei pressi del vulcano si trovano alcune interessanti attrazioni, dalle famose “La Paz Waterfall” ad una piantagione di caffè che merita una sosta, “Mi Cafecito a Sarapiqui”. Manuel Antonio è non solo il parco naturale più piccolo, ma anche il più famoso di questo Paese: fra gli animali che lo popolano e la vicinanza al mare, si tratta di una delle zone più turistiche del Paese, con numerosi itinerari dedicati proprio alle famiglie.

  • Usa, Utah e Salt Lake City

Uno Stato statunitense contraddistinto da un paesaggio unico e prediletto dagli amanti delle vacanze all’aria aperta è lo Utah. Vi si trovano immensi parchi naturali (tra i più noti, spiccano lo “Zion National Park”, il “Bryce Canyon National Park” e l’“Arches National Park”), mistici deserti dalle rocce rosse e il lago paragonato al Mar Morto (il Grande Lago Salato), ma anche vallate rigogliose, bacini d’acqua dolce e i Monti Wasatch che sovrastano la regione centrale di questo territorio. Queste bellezze paesaggistiche la rendono la meta indiscussa per sport outdoor come, per esempio, camminate e giri in mountain bike per i sentieri dei numerosi parchi e delle valley desertiche. La capitale, Salt Lake City, offre poi una pausa in una tipica città nordamericana, ma incorniciata da maestose montagne e dalla natura incontaminata.

Alla scoperta dei Pirenei, dello Utah, dei laghi canadesi oppure dei parchi costaricani, la piattaforma CamperDays consiglia di viaggiare su camper completamente integrati: un’ottima soluzione per viaggi in giro per il mondo che si protraggono per periodi prolungati di tempo. La categoria di camper più lussuosa è da considerarsi come dei veri e propri veicoli premium del settore on the road, in grado di garantire delle esperienze uniche su strada e notti confortevoli, in coppia, con gli amici del cuore o con tutta la famiglia.

Tags:

Potrebbe interessarti