Le adv guidano la crescita del settore crocieristico

Il grande momento delle crociere. A parlarne è anche fvw in un suo articolo, in cui si sofferma sui dati di Clia, a partire da quelli del 2023, con circa 31,7 milioni di crocieristi in tutto il mondo, circa il 7% in più rispetto al 2019. In Europa la crescita nel 2023 è stata leggermente inferiore alla media rispetto al 2019, l’incremento è stato del 6,5%.

Confrontando due anni, un buon quarto dei crocieristi viaggiava per la prima volta in crociera. Il numero di viaggiatori che hanno messo piede per la prima volta su una nave da crociera è aumentato del 12% tra il 2022 e il 2023.

Crescono le famiglie

Che le crociere non siano (più) appannaggio dei viaggiatori over 60 è dimostrato dalla crescita del target famiglie a bordo delle varie navi da crociera. Quasi un terzo delle famiglie registrate viaggia con due generazioni a bordo. Secondo Clia un ulteriore 28% degli ospiti viaggia con un gruppo di tre-cinque generazioni.

L’influenza delle adv

Tra i trend rilevati, il numero di ospiti che viaggia all’insegna delle crociere esplorative è quello che è aumentato maggiormente negli ultimi anni. In questo segmento ad alto prezzo il numero di passeggeri è cresciuto del 71% tra il 2019 e il 2023.

Il fatto che sempre più vacanzieri siano attratti dalle navi da crociera è dovuto anche al lavoro del team di vendita. Secondo l’associazione, quasi tre quarti dei crocieristi ha affermato che le adv hanno avuto un’influenza significativa sulla loro decisione di prenotare una crociera.

A 40 milioni di pax nel 2027

L’associazione crocieristica prevede che in futuro il numero degli ospiti continuerà ad aumentare notevolmente. Per l’anno in corso sono attesi 35,7 milioni di passeggeri in tutto il mondo. Entro la fine del 2027 si prevede che questa cifra salirà a quasi 40 milioni di ospiti. Molti di loro probabilmente prenoteranno la loro crociera tramite un’agenzia di viaggi.

Tags:

Potrebbe interessarti