Investimenti in tecnologia: il comportamento dei vettori nel 2024

Le compagnie aeree, sia low cost che full-service, si aspettano di investire di più nella tecnologia nel 2024. A dirlo il Travel Technology Investment Trends 2024 di Amadeus. Secondo il rapporto il 64% prevede di spendere di più, con il 46% dei vettori low cost (Lcc) che prevede un aumento moderato e il 54% dei vettori full service (Fsc) che si aspetta la stessa cosa.

Le priorità per full service e low cost

I Fsc hanno elencato la modernizzazione del loro approccio alla gestione della rete, il miglioramento dell’esperienza dei passeggeri in aeroporto e l’offerta di un’esperienza di viaggio eccellente durante l’intero viaggio come le tre principali priorità di investimento.

Secondo i Lcc l’esperienza dei passeggeri in aeroporto è una priorità, seguita da quella di viaggio, poi dalla modernizzazione dell’approccio alla gestione delle entrate e dal miglioramento dell’efficacia delle relazioni interline, che hanno tutte la stessa importanza.

Per quanto riguarda i principali motori degli investimenti, i Lcc hanno indicato come obiettivi principali l’innovazione, il miglioramento dei margini e l’aumento dei ricavi, mentre i Fsc hanno indicato anche l’innovazione, seguita dalla sostenibilità e dal miglioramento dei margini.

Durante una recente intervista con PhocusWire, Lauren Woods, chief information officer di Southwest Airlines, ha condiviso il modo in cui la sua azienda affronta i piani per un investimento tecnologico di 1,7 miliardi di dollari e la necessità di avere un business case per ogni elemento.

I Lcc hanno inoltre affermato che il cloud, la digitalizzazione e i pagamenti digitali saranno le tecnologie che dovrebbero avere il maggiore impatto nei prossimi 12 mesi, mentre i Fsc aggiungono la sicurezza informatica e l’intelligenza artificiale generativa.

Un recente studio condotto da Sita ha rilevato che secondo il 78% dei chief information officer delle compagnie aeree gli investimenti tecnologici aumenteranno nel 2024. Lo studio Air Transport Insights 2023 ha indicato la business intelligence e l’intelligenza artificiale come priorità per gli investimenti con il 73% e il 64% delle compagnie aeree che pianifica investimenti significativi rispettivamente nelle due aree.

Le Ota

Lo studio Amadeus ha inoltre approfondito le tendenze delle agenzie di viaggio online e ha scoperto che l’86% prevede investimenti moderati nel 2024. Tuttavia, le Ota negli Stati Uniti e in Asia stanno pianificando “investimenti aggressivi” rispettivamente al 29% e al 28%. I fattori chiave del loro investimento sono stati il miglioramento dell’esperienza dell’utente, 59%, l’innovazione, 58%, e la sostenibilità, 57%.

Le Ota hanno, inoltre, evidenziato l’analisi dei dati, l’apprendimento automatico e l’intelligenza artificiale generativa come le tecnologie che avranno il maggiore impatto nei prossimi mesi. Guardando più lontano, hanno affermato che stanno sperimentando la ricerca conversazionale, e la maggior parte prevede di implementare la tecnologia entro cinque anni. Secondo le Ota l’apprendimento automatico, l’intelligenza artificiale generativa e le capacità self-service avranno l’impatto maggiore nei prossimi cinque anni.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti