Il Valtur Cervinia Cristallo Ski Resort alla sua prima estate

Questa è la prima estate del Valtur Cervinia Cristallo Ski Resort e la parola d’ordine è “esperienze”. Infatti, il programma del debutto – previsto per il 21 giugno – coniuga la tipologia del format del resort e l’identità alpina della destinazione, che anche in estate rappresenta la montagna nella sua forma più pura, capace di declinare l’essenza del turismo slow. Senza dimenticare le attività sulla neve, che sul Plateau Rosà, raggiungibile da Cervinia sci ai piedi, possono essere praticate anche durante la stagione più calda.

Grandi aspettative

“Le aspettative per questa nuova apertura sono alte e non vediamo l’ora di accogliere i nostri primi clienti in arrivo da tutto il mondo per il debutto estivo in montagna della nuova Valtur – commenta Giuseppa Pagliara, amministratore delegato del Gruppo Nicolaus -. Siamo molto soddisfatti del palinsesto di attività a cui stiamo lavorando senza sosta dall’anno scorso e che è espressione precisa della nostra filosofia di accoglienza votata all’interpretazione dei desideri del singolo ospite. Abbiamo preso il meglio che solo un luogo unico come Cervinia può esprimere e lo abbiamo fatto dialogare con l’unicità del nostro format e con la nostra visione dell’Italian Lifestyle per offrire ai potenziali ospiti una motivazione, un sogno, la possibilità di dire in primis a sé stessi: io desidero”.

Più target a confronto

Cervinia interpreta lo spirito del turismo in chiave lenta e green, parlando a più target che spaziano da chi ambisce al relax totale ai sensation seeker, cacciatori di adrenalina. Interlocutori ideali della destinazione anche i nuovi innamorati della montagna, suddivisi da numerosi studi di settore in due cluster: persone di età compresa tra i 25 e i 45 anni, che viaggiano in coppia o con amici, alla ricerca di un contatto con la natura in forma di soft adventure e di enogastronomia territoriale; gruppi familiari compositi sia per età e tipologia di componenti (coppie con figli piccoli, famiglie con adolescenti, famiglie in viaggio con figli e persone senior…).

Il programma di attività e iniziative

L’ambizione di Valtur per la sua prima stagione estiva ad alta quota è stata quella di creare le condizioni ideali per i potenziali target sensibili all’eredità di Cervinia, diventando un volano per l’attrattiva della destinazione. Come già sottolineato più volte dal management del brand, è finito il tempo in cui l’ospite doveva restare all’interno del perimetro della struttura: il presente che sa guardare al futuro è fatto di interlocuzioni privilegiate con il territorio per incontri capaci di interpretare l’Italian Lifestyle anche nel confronto con il contesto di riferimento.

In quest’ottica, il programma di attività e iniziative è un ponte tra interno ed esterno del resort con tre macro-aree: sport, intrattenimento e scoperta, modulati in modo nuovo per tutte le età.

La rivoluzione proposta

“La rivoluzione del Valtur Cervinia Cristallo Ski Resort, di cui siamo molto orgogliosi, è proprio data dall’incontro tra un’identità territoriale potente e una nuova visione di hôtellerie upper upscale che, dopo l’ospitalità in chiave invernale all’insegna dell’Italian Lifestyle, si appresta a mettere in scena l’interpretazione estiva, con una gamma quasi infinita di possibilità per target differenti – afferma  Giuseppe Cavallo, amministratore dell’Hospitality Company del Gruppo Nicolaus -. Asse portante l’autenticità delle esperienze, dentro e fuori dal perimetro del resort, che aprendo la porta della montagna, la apre anche alle aspirazioni di grandi e bambini. Siamo molto soddisfatti, inoltre, di come la distribuzione ha colto la forza di questo progetto, insieme alla nostra ambizione di creare qualcosa di nuovo per tutto il mercato, anche in veste di hospitality company”, conclude.

I tre asset

Lo sport ha un’attenzione speciale, anche perché in estate le opportunità si moltiplicano. Si passa dalle attività di V-Sport, con le V-Padel Clinic, il V-Fit Walking, il pilates, lo Yoga, l’Hydrobike; il tiro con l’arco e il padel per bambini di Valturland o il broomball di V-Tribe, per i teen ager, al pattinaggio sul ghiaccio, possibile anche in estate presso la pista del resort, alle lezioni o gare di golf sul green più alto d’Europa, al rafting e al canyonig, alle camminate tematiche, all’equitazione, alle uscite in bici fino al parapendio in tandem, sempre con la presenza di professionisti ed esperti per ogni tipologia di attività. Per chi non vuole rinunciare al contatto con la neve, c’è il comprensorio sciistico più grande e più alto d’Europa per sci, snowboard e free style.

In tema di intrattenimento, accanto alle serate dedicate alle performance live, al musical, al piano bar, all’arte circense in stile Cirque du Soleil e ai DJ set dell’after party, ci sono le serate speciali “Cinema Splash Movie”, il cinema da vedere in piscina, pensato per far stare insieme tutta la famiglia e le atmosfere style ’60-70 di “Summer of Love – San Francisco 1967”. Ibrido tra intrattenimento, scoperta e sport le sfide nella “Gaming Room” hi-tech, con iniziative per i ragazzi di età compresa tra i 10 e i 20 anni e per tutti gli appassionati.

Altro asset in contatto con il territorio sono le scoperte, tra sessioni di meditazione, serate con l’astronomo, Matterhorn Alpine Crossing, per una nuova dimensione di viaggi in funivia fino a Zermatt, Land Rover Tour tra mulattiere impervie, voli panoramici in elicottero, pranzi e cene in baita, incontro con le tradizioni e i segreti locali in compagnia di una storyteller del luogo, ma anche i tour dedicati ai famosi castelli valdostani e trasferimenti direttamente dal resort in località come Courmayeur o Chamois.

Tags: ,

Potrebbe interessarti