Shiruq by Mappamondo: torna Mindfulness on the road, la Lituania prima meta a partire

Nella programmazione 24-25 di Shiruq by Mappamondo torna ad occupare un posto speciale Mindfulness on the road, la capsule collection – disegnata con Jack Jaselli – che prevede viaggi dedicati all’antica pratica orientale. Il primo tour di gruppo partirà il 1° agosto alla scoperta della Lituania.

Il concept

C’è armonia tra mindfulness e viaggio. “La mindfulness in viaggio ci prende per mano e ci accompagna nell’intento. Riprendiamo i nostri sensi e siamo completamente presenti alla meraviglia – dichiara Francesca Lorusso, product manager -. Questo viene coltivato con pratiche di consapevolezza corporea e di meditazione che attingono alla millenaria tradizione orientale. Ci sediamo con la nostra mente, la invitiamo a prendere ‘un tè nel deserto’ per conoscerla meglio. Avere qualche strumento per sincronizzare tempo esteriore ed interiore può davvero fare una grande differenza: ed ecco l’unità di intenti tra scoprire e meditare”.

“Quando riusciamo ad essere consapevoli di ciò a cui prestiamo attenzione, possiamo essere noi a decidere – liberamente – di dare piena attenzione al momento presente, vivendolo appieno e con tutti i nostri sensi – aggiunge Jack Jaselli, filosofo, musicista e cantautore, che alla carriera musicale ha da anni affiancato l’insegnamento della mindfulness e delle sue pratiche -. Diventiamo liberi di scegliere di coltivare le nostre attitudini in luogo delle abitudini. L’ascolto, la presenza, la gentilezza sono fra questi tesori di inestimabile valore”.

Alla scoperta della Lituania

La Lituania sarà la prima meta della collezione Mindfulness on the road 24-25, con l’itinerario Una porta verso nord, in partenza il 1° agosto. Il tour di 5 giorni offrirà una gamma di esperienze a stretto contatto con la natura, in una dimensione che rilassa mente e spirito. Buon cibo, aria frizzante, la forza del mare, dune, boschi, lagune, saune e villaggi di pescatori, sono gli ingredienti che modellano quest’area del mondo non lontana dall’Italia (meno di 3 ore di volo), caratterizzata da ritmi lenti e atmosfere sospese.

I partecipanti, massimo 12 persone, saranno condotti, sia nel tour culturale sia nel percorso di mindfulness, da Jack Jaselli. Pratiche di ascolto del corpo, meditazione consapevole, poesie e testi stimoleranno la curiosità. Non servono competenze di mindfulness per iscriversi al viaggio, che risulta adatto anche ai neofiti della disciplina.

Tags:

Potrebbe interessarti

Nessun articolo collegato