Yoga tra la terra e il cielo



La natura ci parla in modi diversi. È come se, attraverso i sensi, riuscissimo a percepire messaggi e richiami che ci arrivano da tutt’intorno e, al contempo, anche da dentro. Ci sono pochi luoghi in cui questo appare chiaro tanto quanto in montagna. Sette sono le vette del massiccio del Monte Rosa che superano quota 4.400 m. E sette sono anche, nelle culture orientali, i punti energetici che collegano il nostro corpo con il resto dell’universo. I chakra, vere e proprie porte che bisogna esercitarsi ad aprire per lasciar fluire le energie al meglio C’è una realtà in Val d’Ayas pensata proprio per questo: è l’associazione YogaMonterosa, che propone per tutta la stagione primavera/estate diversi eventi, festival e percorsi tematici per riconnettere i partecipanti con la natura e liberarli dal pesante accumulo emotivo, fisico e mentale portato dalla vita quotidiana. Tre seminari tematici al sabato mattina, guideranno i presenti alla scoperta dei chakra: il primo, del 18 maggio, sarà incentrato sul chakra del terzo occhio; il secondo, il 1° giugno, sarà focalizzato sul chakra della corona; infine, il 29 giugno, una lezione conclusiva, insegnerà ad armonizzare tutti e 7 i chakra. Per il fine settimana dell’8 e 9 giugno, a Champoluc, andrà in scena una vera e propria festa dello yoga: è la nona edizione di YogaMonterosa Festival, che offrirà come ogni anno due giornate di pratiche che includono yoga, trekking yoga, qigong, meditazione, shinrin-yoku, tai chi, haikido e pratiche con campane tibetane presso l’auditorium di Monterosaspa e gli spazi adiacenti. Il tema di quest’anno è tra la terra e il cielo, condotto da insegnanti che quest’anno arriveranno dalla Valle d’Aosta e da diverse aree del Nord Italia.