Royal Caribbean, al via la costruzione del primo Royal Beach Club

Royal Caribbean International e le Bahamas hanno segnato l’inizio di una nuova avventura: la compagnia di crociere ha avviato la costruzione del Royal Beach Club Paradise Island, un’esperienza su 7 ettari di spiaggia a Paradise Island, a Nassau, alle Bahamas. L’inizio dei lavori è stato celebrato in loco, dove il presidente e amministratore delegato del Gruppo Royal Caribbean, Jason Liberty, e il presidente e amministratore delegato di Royal Caribbean International, Michael Bayley, sono stati raggiunti dal primo ministro delle Bahamas, Philip Davis, e dal vice primo ministro, I. Chester Cooper, per commemorare questo importante traguardo.

Il primo dei Royal Beach Club Collection prenderà forma nei prossimi mesi in vista dell’apertura prevista per il 2025, e il cuore dell’esperienza sarà l’isola delle Bahamas. Dalla posizione – una delle spiagge più idilliache dell’isola – al cibo, alla cultura e al personale delle Bahamas, nonché con l’esclusiva partnership pubblico-privata in cui i bahamiani possiederanno fino al 49% di azioni, il nuovissimo beach club combinerà la bellezza e lo spirito delle Bahamas con i tocchi tipici di Royal Caribbean in tutte le attività, il servizio e lo stile.

“Con la firma di questo heads of agreement per lo sviluppo del Royal Beach Club Paradise Island, intraprendiamo un progetto che migliorerà ulteriormente la vitalità del nostro prodotto turistico – ha dichiarato l’onorevole Philip Davis, primo ministro delle Bahamas -.  Con la firma dell’accordo di oggi, aggiungiamo un’altra esperienza di livello mondiale alla nostra offerta turistica. E, cosa ancora più importante, facciamo una mossa davvero significativa per un maggior empowerment dei bahamiani nell’ambito dell’industria del turismo”,

Le caratteristiche e i commenti

Al Royal Beach Club Paradise Island gli ospiti saranno accolti per una giornata in spiaggia senza precedenti, a partire dalla vibrante e affascinante architettura locale realizzata da uno studio di architettura delle Bahamas e dalla vista eccezionale sulle rinomate acque turchesi e sulle spiagge di sabbia bianca. Unitamente a ulteriori attrattive che verranno rivelate nei prossimi mesi, il Royal Beach Club Paradise Island offrirà tre piscine con bar a bordo piscina cabanas privatequattro punti di ristoro in stile isolano con piatti e spuntini legati ai sapori bahamiani, nonché esperienze con artigiani locali musica dal vivo.

“Oltre a segnare l’inizio del processo di costruzione, l’evento di oggi è emblematico di una partnership, di un passo in avanti e del rafforzamento dello sviluppo economico di molti imprenditori delle Bahamas e per l’intera comunità – ha commentato Jason Liberty, presidente e ceo di Royal Caribbean Group -. Siamo grati ai nostri partner per il loro sostegno, in particolare al governo delle Bahamas, che oggi è qui con noi per celebrare ciò che verrà”.

Le imprese e gli imprenditori locali gestiranno anche parti della costruzione e dell’esperienza, generando centinaia di posti di lavoro a breve e lungo termine. A oggi, i bahamiani hanno partecipato a una serie di workshop per sviluppare autentici piatti locali, musica, intrattenimento, sport e attività, nonché idee di design che riflettano il vero spirito e stile bahamiano.

“Con l’inaugurazione del Royal Beach Club Paradise Island, insieme al governo e al popolo delle Bahamas, celebriamo ciò che la collaborazione e l’innovazione possono realizzare. Questo sarà un motivo in più, nel brillante futuro di Nassau, per sperimentare una destinazione che abbiamo visitato fin dall’inizio di Royal Caribbean, più di 50 anni fa – ha dichiarato Michael Bayley, presidente e ceo di Royal Caribbean International -. La bellezza e il fascino dell’isola sono il motivo per cui abbiamo scelto di far debuttare la Royal Beach Club Collection a Nassau, e con la collaborazione e il sostegno degli imprenditori locali e della comunità in generale, sappiamo che ciò che creeremo supererà di gran lunga tutto ciò che abbiamo immaginato.”

I piani di costruzione, creati in stretta collaborazione con il governo delle Bahamas, includono anche il ripristino dell’habitat nativo da parte della compagnia di crociere, che contribuirà a proteggere la fauna selvatica durante la costruzione e per molti anni a venire. A guidare lo sviluppo complessivo dell’esperienza del beach club sono la visione della sostenibilità e le pratiche collaudate del Gruppo Royal Caribbean, nonché il rigoroso processo di pianificazione e protezione ambientale delle Bahamas.
Una volta completato, il Royal Beach Club Paradise Island arriverà ospitare una media di 2.000 persone. I vacanzieri accederanno al beach club tramite un trasferimento in traghetto dal porto crocieristico di Nassau e torneranno attraverso il centro storico di Nassau, vicino al famoso mercato della paglia.

Ulteriori dettagli sul primo Royal Beach Club, tra cui la data di apertura e prezzi, saranno presto rivelati sul sito web di Royal Caribbean.

Tags: ,

Potrebbe interessarti