Ita-Lh, slitta il verdetto Ue

Il verdetto dell’Ue sulla fusione Ita-Lufthansa, atteso per il 6 giugno, slitterà con tutta probabilità di qualche giorno ed è destinato ad arrivare nella seconda metà del mese. Lo si apprende da più fonti vicine al dossier, secondo quanto riporta Ansa. Le parti sono al momento impegnate a “migliorare” i rimedi già presentati a Bruxelles per rispondere alle criticità rilevate sugli slot, le rotte a breve e lungo raggio e l’hub Milano-Linate. Nei prossimi giorni il pacchetto di impegni verrà finalizzato – con un breve slittamento rispetto alla scadenza prevista del 26 aprile – e partirà l’esame della Commissione Ue, che comprende anche un test di mercato.

Intanto il colloquio a Bruxelles tra il ministro dell’Economia e finanze, Giancarlo Giorgetti, e la commissaria Ue alla Concorrenza Margrethe Vestager, “focalizzato sul dossier Ita-Lufthansa” è stato “franco, cordiale e costruttivo“. Lo riferiscono fonti del Mef, prosegue Ansa. Il ministro, viene evidenziato, ha sottolineato l’importanza del rispetto dei tempi della decisione da parte della Commissione per garantire un futuro positivo alla compagnia italiana, ai suoi lavoratori e ai viaggiatori. Le parti sottoporranno, nei tempi dovuti, alcuni ulteriori rimedi, per rispondere alle preoccupazioni sollevate da Bruxelles, compreso il tema di alcune rotte.

Gli slot a Linate

Secondo quanto riporta AvioNews, Ita e Lufthansa hanno avanzato la proposta di cedere 22 slot all’aeroporto di Linate, in un tentativo di soddisfare le condizioni imposte dall’Unione Europea per l’approvazione della loro fusione. Stando a quanto riportato da fonti europee menzionate dal Corriere della Sera, le due compagnie sarebbero vicine a raggiungere un accordo con easyJet.

Le due aziende avrebbero deciso di dividere equamente il numero di slot da cedere, con 11 coppie per ciascuna. Questi slot, attualmente in uso da Lufthansa e le sue affiliate come Swiss, Austrian Airlines, Brussels Airlines, Air Dolomiti, Eurowings e Discover, potrebbero passare a easyJet. Quest’ultima utilizzerebbe gli slot per incrementare la sua presenza soprattutto sulla rotta Linate-Bruxelles, che è attualmente servita sia da Ita sia da Brussels Airlines, rendendo così più competitiva tale tratta.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti