Spagna: le tariffe delle low cost spingono al rialzo i prezzi dei voli estivi

Sono le tariffe dei voli aerei low cost all’origine dell’aumento dei prezzi medi per le rotte verso la Spagna dai suoi cinque principali mercati di origine e verso le cinque destinazioni preferite dai viaggiatori spagnoli. Sono in crescita rispettivamente del 26% e del 27%. E’ quanto emerge da un’analisi di Mabrian, la società globale di travel intelligence.

L’aumento maggiore è sulle low cost

In pratica, le tariffe delle rotte aeree low cost, che attualmente rappresentano il 68,5% del numero di posti disponibili sui voli da e per la Spagna, stanno spingendo al rialzo i prezzi dei voli per la stagione estiva. Sebbene i prezzi medi sulle compagnie aeree convenzionali continuino ad essere più alti, l’aumento dei prezzi è maggiore sulle compagnie aeree low cost: ciò rappresenta un cambiamento nella tendenza globale rilevata tra il 2021 e il 2023, quando le tariffe dei vettori legacy sono cresciute del 40%, mentre le low cost hanno fatto altrettanto. a 6%, incrementando i prezzi dei biglietti aerei.

I dati corrispondono alla variazione interannuale dei prezzi pubblicati per i voli tra il 1 giugno e il 15 settembre 2024, sia per i voli verso la Spagna dai suoi cinque principali mercati di origine per capacità aerea (Regno Unito, Germania, Italia, Francia, Paesi Bassi), sia per le cinque destinazioni preferite dai viaggiatori spagnoli (Portogallo, Italia, Francia, Regno Unito, Germania). Nel complesso, le tariffe dei voli dai cinque principali mercati di origine della Spagna sono aumentate del 26% e del 27% per i voli verso le destinazioni preferite della Spagna.

La quota low cost in Spagna

La rilevanza della quota delle low cost per il mercato spagnolo e il suo impatto sui prezzi si riflettono nei dati di Mabrian. La capacità aerea low cost rappresenta quindi il 68,5% del totale, ovvero 37,61 milioni di posti, rispetto ai 17,33 milioni operati dalle compagnie aeree convenzionali, e inoltre cresce più rapidamente. Rispetto al 2023, il numero totale di posti aerei gestiti dalle low cost nel mercato spagnolo è aumentato dell’11,1% (4,1% nel caso delle compagnie aeree convenzionali). Dal 2019 l’aumento è stato dell’8,9% (9,3% nei vettori tradizionali).

Regno Unito: le tariffe aumentano di più

Dei cinque mercati inbound analizzati, solo in due i prezzi sono diminuiti rispetto all’anno precedente: Italia (-5,4%, prezzo medio: 105 euro) e Francia (-6,8%, prezzo medio: 124 euro). Le tariffe sono aumentate nel Regno Unito (+31,3%), il mercato che è cresciuto di più, con un prezzo medio di 210 euro; in Germania (+5,1%, prezzo medio: 187 euro), e nei Paesi Bassi (+7,3%, prezzo medio: 176 euro).

I voli delle compagnie low cost trainano l’aumento dei prezzi nel Regno Unito (+42,2%, con un prezzo medio di 182 euro, +11,3% sulle compagnie convenzionali), e anche in Germania (+12,4% a 163 euro, rispetto allo 0,4 % di diminuzione delle tariffe medie delle compagnie aeree convenzionali). I Paesi Bassi sono l’unico mercato studiato in cui crescono i prezzi medi sia delle compagnie aeree convenzionali (10,4%, 255 €) che delle compagnie aeree low cost (7,4%, 146 €). Nei casi di Italia e Francia, nonostante le tariffe medie aumentino nei posti low cost (+18,3% e +19,5%, rispettivamente), la diminuzione dei prezzi sulle linee regolari italiane del 39,3% e del 13,1% in quelle francesi, spinge la media tassi in ribasso.

Per quanto riguarda i voli in partenza dagli aeroporti spagnoli, i prezzi dei posti low cost per Regno Unito, Germania e Francia sono all’origine degli aumenti del +30,4%, +5,3% e +0,8% in questi mercati. Gli aumenti delle tariffe sono particolarmente notevoli sulle rotte low cost verso Regno Unito (+38,4%), Francia (+22,2%) e Germania (+12,3%).

La connettività Spagna-Italia

In Italia, invece, nonostante l’aumento del +19,5% dei prezzi medi dei voli low cost, la riduzione del -37,1% dei prezzi medi delle compagnie aeree legacy abbassa del -1,9% le tariffe medie della connettività tra Spagna e Italia.

Solo nel caso dei voli per il Portogallo, una delle mete di viaggio preferite dagli spagnoli, le tariffe sono aumentate del +4,5%, riflesso sia dell’aumento da parte delle compagnie tradizionali (+1,5%, 138 euro) sia delle low cost (+10,5%, 84 euro).

C’è spazio per un adeguamento

“L’aumento dei prezzi medi dei voli che stiamo osservando riflette, da un lato, l’aumento dei costi operativi delle compagnie aeree – spiega Carlos Cendra Cruz, direttore marketing e comunicazione di Mabrian – dall’altro la crescente domanda da e verso la Spagna per questa stagione estiva. C’è ancora spazio per un adeguamento di queste tariffe su queste rotte tradizionalmente estive, poiché si tratta di prezzi dinamici che varieranno nelle prossime settimane, rispondendo al comportamento della domanda”.

Tags:

Potrebbe interessarti