Curtis: “Atm piattaforma di networking per business travel e Mice”

Atm 2024, la fiera leader in Medio Oriente per i professionisti del turismo e dei viaggi inbound e outbound, punta a battere il record dello scorso anno includendo il corporate tra i suoi fiori all’occhiello.

“Trasformare i viaggi attraverso l’imprenditorialità. Ad Atm, espositori e visitatori hanno la possibilità di esplorare nuove opportunità di mercato, i vantaggi della collaborazione e della connettività, come attrarre investimenti e altro ancora – dichiara Danielle Curtis, Exhibition Director ME, Arabian Travel Market -. Il futuro dell’industria globale dei viaggi sarà plasmato da innovatori e imprenditori. Dalle startup ai marchi affermati, la fiera di quest’anno presenta le nuove idee su come il settore può migliorare l’esperienza dei clienti, guidare l’efficienza e fornire impatti economici positivi in tutto il Medio Oriente e oltre”.

Focus corporate

“L’edizione di quest’anno – prosegue – consentirà ancora una volta ai partecipanti di andare oltre i tradizionali viaggi di piacere, esplorando le opportunità legate al lusso, al business e al Mice. Atm 2024 presenta una serie di incontri su questi temi, tra cui sessioni dedicate alle offerte premium, ai meeting sanitari, ai viaggi d’affari globali, agli eventi sostenibili e altro ancora”.

“Tutte le ultime ricerche indicano che i settori degli eventi aziendali e dei viaggi d’affari stanno andando sempre più forte. Questi settori sono sempre stati verticali importanti per Atm e la partnership ufficiale con Icca e Gbta per l’edizione 2024 porta la nostra offerta a un livello superiore. Con un focus su questi due settori vitali, Atm si impegna a offrire un evento di livello mondiale che fornisca una piattaforma per il networking, la formazione e le opportunità di business per i professionisti di tutto il mondo”.

“Immaginando un futuro dinamico – afferma Senthil Gopinath, ceo di Icca – vediamo che gli eventi aziendali globali si integrano perfettamente con il mosaico di opportunità di Atm. Con l’ingresso dell’Icca come knowledge partner per il Mice, siamo posizionati per ridefinire il panorama della collaborazione, dell’innovazione e del successo nei regni interconnessi del business“.

“Sebbene sia uno dei mercati globali più piccoli per i viaggi d’affari – dice Catherine Logan, Regional Senior Vice President Emea e Apac, Gbta – la regione Mea ha un enorme potenziale di crescita e ha recuperato più di ogni altra nel 2022, raggiungendo il 95% della spesa per i viaggi d’affari pre-pandemia. Si prevede che la spesa per i viaggi d’affari nella regione supererà questa cifra nel 2023, raggiungendo i 30,6 milioni di dollari e continuando la sua traiettoria di crescita anche in futuro”.

PO

Tags:

Potrebbe interessarti