L’Ungheria non è solo Budapest

“L’Ungheria non è solo Budapest”. E’ questo il messaggio di Màté Terjék, il responsabile dei mercati italiano, spagnolo e Uk. Il manager, che parla un perfetto italiano con accento marchigiano acquisito dal suo lungo soggiornare in Italia, ha spiegato che l’Ungheria ha degli aspetti naturalistici da non sottovalutare, che vanno aldilà della conosciuta zona del lago Balaton o quella del Tokaj.

Il volo diretto su Debrecen

Con l’apertura del volo Wizz Air bisettimanale da Roma Fiumicino direttamente su Debrecen, la seconda città dell’Ungheria circondata dai Carpazi, un’altra zona del Paese dai forti aspetti naturalistici, è facilmente raggiungibile. “I collegamenti diretti su Budapest non mancano – spiega il manager -. Wizz Air e Ryanair offrono diversi voli quotidiani da numerosi scali in Italia verso la capitale ungherese -, ma il volo diretto di Wizz Air su Debrecen offre opportunità diverse sia a chi viaggia per business sia a chi desidera una conoscenza più approfondita del Paese”.

Il posizionamento dell’Italia

L’Italia è nei primi cinque posti in Europa per arrivi in Ungheria. Nei primi due mesi del 2024 è stata al primo. “Puntiamo sia ad incrementare il settore Mice sia quello esperienziale, oggi molto richiesto. Per esempio nella zona del Tokaj, per gli amanti dei vini e della natura il turista ha l’opportunità non solo di visitare le cantine, ma anche di pernottare nelle cantine che sono attrezzate per l’ospitalità dei turisti. La scelta delle attività è varia – afferma Terjék – dalle passeggiate a cavallo o in bicicletta, alle camminate nelle vigne, alle degustazioni. Il turista leisure può spaziare su diverse offerte, come pernottare sotto le stelle. Abbiamo nel Paese tutte le categorie di hotel per ogni esigenza e richiesta”.

Annarosa Toso

Tags:

Potrebbe interessarti