Aeroporti Puglia: passeggeri a +3,3% nei primi quattro mesi

Aeroporti di Puglia chiude i primi quattro mesi con un segno più che positivo. I passeggeri su Bari e Brindisi sono stati 2.558.886, facendo registrare un +3,3% rispetto al primo quadrimestre dello scorso anno, quando i passeggeri sono stati 2.477.544.

Solo ad aprile i passeggeri in transito nell’aeroporto di Bari – si legge nella nota – sono stati 625.993, rispetto ai 566.681 dello stesso periodo del 2023, facendo registrare un aumento del 10,47%. A Brindisi, dove i passeggeri sono stati 284.355, l’incremento è del 5,58% rispetto allo stesso periodo del 2023 quando i passeggeri sono stati 269.314.

L’incremento totale di passeggeri tra Bari e Brindisi solo ad aprile è dell’8,89%. Inoltre, il traffico di linea internazionale, sempre ad aprile è cresciuto del 17,6% su Bari e del 15,7% su Brindisi.

Il commento

A commentare i dati dei quattro mesi del 2024 è il presidente di Aeroporti di Puglia, Antonio Maria Vasile, che ha affermato: “Abbiamo registrato con orgoglio ed entusiasmo un notevole aumento del traffico passeggeri. Questi numeri, che non sono solo tali e hanno un grande significato per noi, dimostrano una crescente fiducia nel vasto ventaglio di collegamenti disponibili e anche nei servizi offerti ai passeggeri che sono in costante miglioramento”.

La situazione geopolitica

Il presidente ha osservato che, “nonostante la situazione geopolitica che in questo momento merita una seria riflessione, perché sta determinando una grande incertezza e preoccupazione per quella che potrà essere l’evoluzione delle crisi internazionali in corso, guardiamo con fiducia a quanto di positivo potrà ancora arrivare. I dati in crescita per gli aeroporti pugliesi riflettono il lavoro che Aeroporti di Puglia sta mettendo in campo in sinergia con la Regione e che produce positivi effetti sui miglioramenti infrastrutturali che sono in corso nei nostri scali. Tutto questo è il risultato del nostro impegno costante nel fornire servizi di alta qualità e nell’investire nella crescita e nello sviluppo della rete aeroportuale pugliese”.

Tags: ,

Potrebbe interessarti