Impatto del turismo sull’economia cittadina, Rimini regina d’Italia

Rimini in cima alla lista dei comuni italiani più “ricchi” per impatto della spesa turistica sull’economia del territorio. A decretarlo è lo studio di Sociometrica pubblicato dal Sole 24 Ore, basato sull’elaborazione dei dati Istat riferiti al 2023, sulle stime delle presenze turistiche e sul “conto satellite del turismo” (pernottamenti, spese di agenzia, trasporti e noleggi, servizi culturali, attrazioni, guide).

1,5 miliardi di valore aggiunto

E nella classifica dei 100 comuni d’Italia per ricchezza creata dal turismo Rimini – con 1.481.114.745 euro di valore aggiunto generato dal turismo – svetta al primo posto, con un valore percentuale rispetto al totale del valore aggiunto del turismo italiano che corrisponde all’1,56% della ricchezza generata.

Le altre città: dominano Veneto e Romagna

La città romagnola è seguita dalle venete Cavallino-Treporti (con 1,381 miliardi) e da Bibione (San Michele al Tagliamento) con 1,323 miliardi. Ai piedi del podio si fermano Jesolo (1,179 miliardi e 1,05%), Caorle (986.259.791), Lignano Sabbiadoro (882.412529), Lazise (834.146.349), Cesenatico (768.416.328), Riccione (756.797.747) e, al decimo posto, Cervia (742.370.475).

Guardando la classifica dei primi trenta comuni emerge come il mare e i laghi battano la montagna non solo come attrattività, ma anche come valore aggiunto che produce in quel luogo l’economia del turismo: bisogna arrivare al 19esimo posto per vedere la prima località montana, Livigno.

Tags: ,

Potrebbe interessarti