Iata: le agenzie pilastro di un settore competitivo

Nonostante le compagnie aeree non abbiano gli stessi requisiti e le stesse strategie di distribuzione, per Iata il retailing rimane un’iniziativa importante per le compagnie aeree.

“Ecco perché l’Agency Program è ancora così importante – afferma Muhammad Albakri, vicepresidente Financial Settlement and Distribution Services Iata -. Gli agenti accreditati Iata sono partner di distribuzione fidati e il nostro programma consente alle compagnie aeree e agli agenti di unirsi per risolvere le sfide e garantire che questo canale vitale rimanga forte“.

Agency Program

Inoltre, l’Agency Program si inserisce perfettamente nell’obiettivo generale di offrire ai clienti una maggiore scelta. L’agente di viaggio è ancora una parte vitale dell’offerta al cliente ed è diventato un centro per consolidare l’esperienza di viaggio. Le agenzie di viaggio svolgono un ruolo importante poiché Iata continua a registrare un aumento delle transazioni Ndc nel Bsp.

“Ora sono davvero consulenti di viaggio – afferma Albakri -. Forniscono un servizio end-to-end e sono molto più che fornitori di biglietti”.

Agenzie fondamentali

Secondo il World Travel and Tourism Council, nel 2023 il settore dei viaggi e del turismo ha contribuito per il 9,1% al Pil mondiale e ha creato 27 milioni di nuovi posti di lavoro. Le compagnie aeree sono fondamentali per realizzare questo risultato. E lo sono anche le agenzie di viaggio.

In effetti, le agenzie di viaggio sono ancora il canale di distribuzione più forte del settore. L’obiettivo è quindi quello di garantire che questi agenti siano partner solidi e affidabili e che il processo di coinvolgimento – che si tratti di pagamenti o di soddisfare le richieste dei passeggeri – sia il più possibile fluido ed efficace dal punto di vista dei costi.

NewGen Iss

Il passo più importante è stato lo sviluppo del New Generation Iata Settlement Systems (NewGen Iss) circa cinque anni fa. Questo ha introdotto diversi livelli di accreditamento: Go Global è destinato ai grandi agenti multinazionali e semplifica la partecipazione al Bsp grazie a un unico accordo e a una garanzia finanziaria consolidata e alla Remittance Holding Capacity. Gli agenti Go Standard sono autorizzati a vendere in contanti e con altre forme di pagamento. Gli agenti Go Lite beneficiano del fatto che non devono fornire garanzie finanziarie per partecipare al Bsp e sono autorizzati a vendere con Iata EasyPay e carte di credito.

Le compagnie aeree, a loro volta, hanno beneficiato di una migliore gestione del rischio e di altri strumenti che hanno reso ancora più sicura la distribuzione dei biglietti attraverso le agenzie di viaggio.

“Non si tratta più di una soluzione unica – spiega Albakri -. Gli agenti possono aderire a un livello di accreditamento appropriato per la loro attività, ma possono comunque beneficiare della fiducia e della portata che l’accreditamento comporta”.

Sostenere la ripresa

Dopo il Covid, la Iata si è concentrata sulla revisione del processo di accreditamento e sulla semplificazione dei requisiti. Gli agenti Go Standard, ad esempio, non devono sottoporsi a una valutazione finanziaria per i primi due anni di attività. Complessivamente, i cambiamenti hanno portato a una riduzione del 50% dei tempi di accreditamento e a una soddisfazione dei clienti del 90%.

“Abbiamo fatto tutto questo senza compromettere i criteri di gestione del rischio – afferma Albakri -. Anzi, li abbiamo migliorati aggiungendo diverse verifiche di conformità, come il Pci Dss(Payment Card Industry Data Security Standard) e un più robusto monitoraggio in tempo reale delle vendite delle agenzie. Ma possiamo migliorare ulteriormente sia continuando a rafforzare l’ambiente di rischio, sia migliorando il servizio Iata alle agenzie di viaggio, riducendo i nostri tempi di elaborazione“.

 

Tags: ,

Potrebbe interessarti