La Francia a quota 100 milioni di turisti e 63,5 miliardi di euro di ricavi

Nel 2023 la Francia ha accolto complessivamente 100 milioni di turisti, il 7,5% in più rispetto al 2022 e il 10% in più rispetto ai dati pre-pandemia. Anche se resta la prima destinazione turistica per numero di viaggiatori, è superata dalla Spagna per quanto riguarda le entrate.

Le entrate dei turisti internazionali nel 2023 sono aumentate del 12% rispetto all’anno precedente e dell’11% rispetto all’anno precedente al 2019, fino a 63,5 miliardi di euro. In questo caso, secondo i dati comparati delle banche centrali, la Francia è dietro alla Spagna, che lo scorso anno ha ottenuto 84,9 miliardi di euro di introiti dai turisti internazionali (22,7% rispetto al 2022), ma davanti all’Italia (51,8 miliardi, 17,1%) e Germania (33,8 miliardi, 12,9%).

Come di consueto, i picchi sono stati raggiunti in agosto, con 6,9 miliardi di euro, e in luglio con 5,4 miliardi. Il forte aumento di questi numeri riflette in parte l’effetto dell’inflazione sui prezzi turistici, ma anche la progressione nell’arrivo di visitatori provenienti da Paesi molto vicini alla Francia, come i belgi (+37% rispetto al 2022), gli olandesi (+28 %), svizzeri (+23%) o britannici (+20%).

Dagli altri continenti significativo il rientro degli americani (+52% rispetto al 2019). Gli asiatici sono però rimasti molto meno rispetto a prima del Covid, nonostante il forte aumento rispetto al 2022: 70% per il Giappone e 30% per la Cina.

Il saldo positivo della bilancia dei pagamenti francese derivante dai viaggi internazionali ha raggiunto un nuovo record di 18,1 miliardi di euro nel 2023.

Tags:

Potrebbe interessarti