Visit Brescia, quarta missione alla conquista dei Paesi Gcc

Visit Brescia ha partecipato alla 31^ edizione dell’Arabian Travel Market, in grado di generare un volume di contrattualizzazioni di circa 2,5 miliardi di dollari Usa. Per la Dmo bresciana si tratta della quarta partecipazione. Fitta l’agenda del presidente Marco Polettini, dell’ad Graziano Pennacchio e del direttore Manuel Gabriele, che hanno incontrato rappresentanti di tour operator, compagnie aeree, agenzie di viaggio e istituzioni, al desk brandizzato Visit Brescia, con immagine del Lago di Garda, la destinazione tra le più ricercate dai turisti dell’area mediorientale, all’interno dello stand Enit.

Azioni coordinate e continuative

“L’appuntamento è affiancato e rafforzato da azioni specifiche che Visit Brescia ha avviato in modo coordinato e continuativo a partire dal 2022 – hanno spiegato i manager – , sia sul territorio locale sia in Medio Oriente, anche in collaborazione con compagnie aeree come Emirates, Fly Dubai, Air Arabia e Etihad. L’azione di promozione turistica a Dubai s’inserisce in un quadro di azioni coordinate e continuative finalizzate a intercettare e fidelizzate il mercato mediorientale. La prima attività 2024 operata da Visit Brescia in area mediorientale si è svolta Ryadh, con l’evento Door to Door finalizzato a imbastire rapporti d’affari con selezionati tour operator interessanti all’offerta turistica bresciana ed effettuare prospezioni di mercato“.

Tra le missioni 2024, l’ad Pennacchio ha fatto anche tappa in Kuwait per incontrare tour operator interessati a entrare in contatto con manager/figure chiave per lo sviluppo di opportunità turistiche e azioni di scouting.

Tags: , ,

Potrebbe interessarti