Estate in viaggio: gli italiani “malati” di notriphobia

Tra conferme, ma soprattutto grandi sorprese, si delinea l’estate degli italiani. Ad analizzare i trend della prossima stagione è PiratinViaggio. La voglia di vacanze pervade i nostri connazionali, a tal punto “Da scatenare addirittura la “notriphofia” (ovvero la paura di non aver ancora prenotato nessun viaggio), una “patologia” che colpisce ben 4 persone su 10 -commenta Gabriele Giansante, chief editor Italia– cifra che incrementa al 53% se si parla di GenZ. L’87% degli italiani quindi si metterà in viaggio questa estate, coloro che rinunceranno lo faranno principalmente per i costi elevati (48%) o perché lo farà in un altro periodo (39%)”.

Budget contenuti e mete boom

Ma quali sono le ispirazioni che guidano la scelta di una meta? In primis curiosità (71%), seguita da interessi (44%) e social media (42%) e prima di atterrare meglio informarsi su attrazioni culturali (72%), cibo (61%) e mete meno battute (52%). “Abbastanza contenuto il budget destinato alla vacanza -prosegue Giansante- Il 32% degli italiani spenderà tra i 501 e i 1000 euro, il 17% tra i 1001 e i 1500 euro, mentre il 18% tra i 1501 e i 2000 euro.

In tema di destinazioni l’Europa domina la classifica con il 49% delle preferenze, l’Italia con 35% perde 5 punti percentuali rispetto allo scorso anno. Vincono il mare (68% delle preferenze), la famiglia (75%), l’aereo che si conferma il mezzo prediletto (66%). Il mese di agosto raccoglie il maggior numero di viaggiatori (39%) che solitamente soggiornano per un periodo che varia dai 7 ai 10 giorni (60%)”.

Per quanto riguarda le destinazioni vere e proprie in Italia sui primi tre gradini del podio si piazzano Sicilia, Puglia e Sardegna, in Europa Grecia, Spagna, Portogallo e Croazia a pari merito, nel mondo Asia, Nord Africa e Nord America. Ci sono alcune mete però che segnano un vero e proprio boom: Egitto (che rappresenta il 30% del fatturato totale), Tunisia e in particolare Hammamet (+700%), mentre le regine incontrastate dell’estate sono Maiorca e Tenerife.

Strategia vincente

PiratinViaggio fa parte di HolidayPirates Group, realtà presente in dieci Paesi nel mondo, e che vede l’Italia come terzo mercato (dopo Germania e Gran Bretagna). “La crescita è stata costante negli ultimi quattro anni. -afferma Stefano Bergamaschi, head of market Italia– Il 2023 si è chiuso con un +35% sull’anno precedente con prospettive ulteriormente positive dal momento che questo primo quadrimestre segna già un +15%. A ciò bisogna aggiungere una tendenza sempre più last minute nelle prenotazioni, quindi siamo in attesa di vedere i numeri dell’estate”. Nella strategia di PiratinViaggio, però, non c’è soltanto il portale che racchiude offerte di viaggio. Fondamentale è l’approccio multicanale per comunicare con i propri utenti forti di 1.1 milioni di follower su Instagram, 1.6 su Facebook, 100mila su TikTok, 100mila iscritti alla newsletter e ben 66mila al canale Whatsapp (il 35% sul totale del gruppo) infine 550mila download dell’app.

Sveva Faldella

Tags: , , ,

Potrebbe interessarti