Viaggi di gruppo: la travel tech Huakai alla conquista del mercato italiano

Il settore in cui opera è quello dei viaggi di gruppo e in Spagna ha superato i 10mila viaggiatori. Si chiama Huakai, è una travel tech fondata nel 2019 da Roberto Castelli e Fernando Cerro. Ora riparte in Italia con un’offerta arricchita e un obiettivo ambizioso e cioè replicare i risultati ottenuti nella Penisola Iberica e proporre un nuovo modo di viaggiare, stringere amicizie e vivere esperienze.

L’ambizione sul mercato Italia

“Da anni organizziamo viaggi di gruppo in tutto il mondo nella fascia di età 25-45, un’esperienza preziosa”, riconosce Fernando Cerro, co-founder di Huakai, che aggiunge: “Oggi, guardando al mercato italiano, siamo sicuri di poter sfruttare il nostro know-how per colmare alcune lacune dei player del settore”.

Sempre più giovani ricercano esperienze di viaggio emozionanti da poter condividere con un gruppo di persone affini, per età e interessi. Per questo motivo i viaggi Huakai sono organizzati in piccoli gruppi, guidati da un coordinatore esperto, che si occupa di tutta la gestione dell’itinerario. Le mete proposte sono pensate per giovani dai 25 ai 45 anni che vogliono scoprire il mondo e tornare a casa con tanti nuovi amici.

Il team per l’Italia

A guidare la strategia dell’azienda in Italia sarà Alan Barducci, imprenditore con una pluriennale esperienza nel settore travel. Il suo arrivo rappresenta il punto di partenza di un progetto globale: trasformare Huakai nel player di riferimento nel settore dei viaggi d’avventura per i millennial italiani, e diventare il leader europeo in questo segmento entro il 2030 – si legge nella nota.

“Sono onorato di far parte di un progetto tanto ambizioso. Non c’è nulla di più bello che visitare luoghi incredibili e scoprire culture differenti. Poterlo fare con compagni di viaggio con età e interessi simili è un valore aggiunto eccezionale – afferma Alan Barducci, country manager di Huakai per l’Italia -. Lo scopo di Huakai è quello di riunire persone con lo stesso mood e offrire loro la migliore esperienza di viaggio possibile”.

Le destinazioni per l’estate

Huakai ritorna in Italia con undici destinazioni confermate, dalla Thailandia fino al Centro e Sud-America, con tappe in Messico, Cuba o Colombia. In Europa sarà possibile esplorare la Spagna, per godersi le calette di Ibiza e Formentera a bordo di una barca a vela. I primi huakaiers italiani potranno scegliere tra queste opzioni ed altre ancora, beneficiando di un prezzo di lancio.

Il sito web è online e raggiungibile all’indirizzo www.huakai.it. Huakai – si legge nella nota – prevede la possibilità di pagare in 4 rate la quota di viaggio con Scalapay, che per il lancio italiano offre uno sconto aggiuntivo di 50 euro quando utilizzato come metodo di pagamento.

Il coordinatore di viaggio

A della società, un fattore chiave di differenziazione rispetto a numerosi operatori del settore risiede nella figura del coordinatore di viaggio. In Huakai, tutti i tour leader sono avventurieri con esperienza nella gestione delle dinamiche interpersonali di gruppo.

“I nostri coordinatori di viaggio sono preparati da Huakai e partecipano attivamente a tutti gli aspetti del viaggio, studiando e conoscendo l’itinerario, le possibili visite e le attività che si possono svolgere in ogni Paese – spiega Roberto Castelli, co-founder di Huakai -. Per i capigruppo Huakai, coordinare un viaggio è un vero e proprio lavoro, che svolgono durante tutto l’anno o stagionalmente, a seconda delle proprie preferenze. Questo ci permette di evitare gestioni improvvisate, che possono compromettere il viaggio e peggiorare l’esperienza dei nostri clienti”.

Huakai si dichiara attenta all’impatto ambientale dei propri tour. In particolare, calcola le emissioni di Co2 generate per ogni viaggio, che vengono compensate investendo l’equivalente in progetti di riforestazione e di generazione di energia pulita.